lunedì 27 aprile 2015

La difesa ballonzola


Domani sapremo il destino di Catacchini, che balla tra due e tre giornate di squalifica quindi potrebbe essere costretto a saltare anche l'eventuale andata playout. Intanto registriamo il grave infortunio al ginocchio del Cammellu: per il forlimpopolese stagione finita con 24 presenze di cui 18 da titolare (1.733 minuti), 13 ammonizioni se non ho contato male, due espulsioni, zero gol.

A Serravalle al fianco di Drudi toccherà ad uno tra Jidayi e il rientrante Leo. Toccasse a me non saprei quale dei due scegliere. Forse Leo che mi sembra più ordinato, ma non gioca da fine febbraio quindi probabilmente toccherà a Jidayi.

domenica 26 aprile 2015

Si soffre, è giusto



Davanti ai cinesi di Ferretti, al Lupo Fabiani e a Sante Montanari il Forlì non va oltre un (giusto, foto) pareggio contro il Savona. Primo tempo davvero brutto per la squadra allenata da Firicano, che conferma Jidayi in un ruolo nel quale il ragazzo non brilla, diciamo così, e nonostante i difetti evidenti  - fasce deboli, mediana fragile in entrambe le fasi - si trova in vantaggio grazie ad una ribattuta in gol del Principino su calcio d'angolo. Il più è fatto? Se il Micio segnasse il 2-0 su assist dell'Emilio magari sì. Ma il Micio se lo divora, e si divora anche il 2-1 nei concitatissimi minuti finali. Durante i quali capitan Catacchini fa la patacata della vita - espulso, ciao finale di campionato - e il Savona ha l'incredibile occasione per fare il colpaccio, non fosse che sul retropassaggio kamikaze di Drudi il neo entrato Sanna, Dio lo benedica, perde la bussola e si fa parare il tiro da Scotti. Fiuuuuu.

Abbiamo 40 punti come Prato, Santarcangelo e Gubbio. Dietro restano San Marino (30), Piacenza (33) e Savona 37. Non ho fatto i conti ma direi che con un pari sul Titano e poi tre punti col Pisa avremmo buone chance, che dite? Vista la squadra è già grassa così.

Va riempiendosi


Biglietteria sotto torchio stamattina: nelle due orette in cui sono rimasto nei paraggi causa Diabetes Marathon ho incrociato parecchissimi tifosi biancorossi intenti ad acquistare anzitempo il biglietto (compreso Kalle che lo comprava per il Lupo Fabiani). Al 'Gotti' per le premiazioni c'era l'onorevole Marco Di Maio, il quale, ho scoperto, ha acquistato di tasca propria l'abbonamento a inizio stagione (tribuna centrale, costicchia): bravo. Oggi atteso per uno spezzone di gara anche il sindaco Drei che sta al calcio come io al cavolo cappuccio. Tant'è.

In bici è passato Aldone sorridente: confermo, l'uomo mette coraggio anche nelle giornate più complesse.


A dopo.

sabato 25 aprile 2015

Ji-DAI!



Con la città tappezzata di striscioni, il Forlì si avvicina alla partitona di domani in un clima di entusiasmo crescente e contagioso. Mister Firicano sembra intenzionato a confermare l'ormai ex difensore Jidayi sulla linea a tre di centrocampo insieme a Petta e Tom. Mancando Pastore e Hamlili, servono gambe e forza doti che il ragazzo del Novara possiede in eccedenza. Semmai il Forlì avrà qualche imbarazzo nell'impostazione della manovra, difetto aggirabile se i due là davanti confermeranno il celestiale stato di forma. E' la partita dell'anno e ci arriviamo con la testa giusta: non resta che sperare.

giovedì 23 aprile 2015

mercoledì 22 aprile 2015

Il momento è delicato



L'entusiasmo e la carica che il nuovo presidente del Forlì Stefano Fabbri sta mettendo in tutta la faccenda è sorprendente. Nessuno, tanto meno qualche socio che ivi l'ha posto, immaginava che il numero uno della Venturelli Romolo avrebbe impiegato così tanto del proprio tempo e speso così tanta passione come sta in effetti facendo da quando è in carica cioè tardo autunno scorso. Oggi l'ho fotografato al bar Arcobaleno insieme ai ragazzi e all'assessore Samorì, che avrà tanti difetti quando si occupa di pallacanestro ma al Forlì sta dando una mano. Piccola o grande che sia, da queste parti è già tantissimo così anche perché in questo periodo Fabbri e Arrigoni stanno ovviamente lavorando alla prossima stagione. E quasi tutto, dando per buona la salvezza (oggi Arrigoni D ha detto cose molto interessanti in conferenza, domani sui giornali), dipende dal budget a disposizione, al netto dei probabili accordi di svincolo che la società biancorossa dovrà prendere con qualche biennale, non solo di giocatori.  Quindi, dicevamo, dipende dagli sponsor.

Infine dovete sapere che per la prossima, decisiva partita contro il Savona la società biancorossa, oltre a limare i prezzi allo stadio e chiamare a raccolta decine di ragazzi e famiglie delle società consorziate, ha invitato ufficialmente allo stadio anche i direttori dei tre quotidiani locali. Voi direte: embè, sarà la prima volta. In effetti sì, è la prima volta.

martedì 21 aprile 2015

C'è Kalle per te - Bello si, ma serve?



Cravattissimo Kalle,
devo dire che in abito fai bella figura ma in calzoncini eri ancora più elegante. Ieri sera nel salone comunale (pieno, foto) il Forlì ha piantato una bandierina secondo me fenomenale, ospitando una strepitosa ex campionessa mondiale costretta raccogliere la munnezza di Roma per aver denunciato la pratica del doping, cui lei stessa si sottopose nel crepuscolo della propria carriera. E' stato tutto molto emozionante, compreso l'intervento di Nicoletta Tozzi e il fatto che fossero presenti, oltre al pres e ad Arrigoni, anche molti ragazzi della prima squadra.

lunedì 20 aprile 2015

Di lunedì sera


Stasera dalle 20 in Comune. Sembra un mattone a vederla così ma la Salce è un personaggione che ha una storia bellissima e coraggiosa da raccontare, Kalle seppur interista è sempre Kalle, Fabbri vale la pena sentirlo anche solo per chiedergli come butta in questo finale, eccetera eccetera compresi Arrigoni e la Samorì. Io ci sono, e mi sono seguito tutti i duemila incontri nelle scuole. Voi che manco quelli avete fatto, è il caso siate presenti.

Ci vediamo lì.

domenica 19 aprile 2015

Lo Special Aldo


Si registrano in città impennate di amore verso l'allenatore del Forlì Aldo Firicano (3 vitt nelle ultime 4). Il quale secondo me non avrebbe mai immaginato che una città freddina come Forlì, dalla quale era passato senza ricordi particolari, avrebbe deciso di innamorarsi così pazzamente di lui. Credo sia un affetto ricambiato: durante l'ultima in casa contro l'Ascoli, mentre dalla tribuna si levava nel momento massimo di eccitazione il 'Forlì! Forlì!' che qualche volta ci fa pure sorridere, ho notato nel Nostro un'espressione di affetto quasi paterno, che mi ha molto colpito. Credo l'abbia anche ammesso in conferenza stampa, di aver preso a cuore la città. E sono convinto sia vero.

Segnalo che anche l'assessore allo sport ha preso la nostra stessa sbandata.




sabato 18 aprile 2015

Abbattiamo L'Aquila


Formazioni annunciate: Firicano inserisce Jidayi a destra alzando Casini a centrocampo con Hamlili in regia e Tom sul centro sinistra. Davanti Capellini innesca il Micio e Rambo. Zavettieri beato lui lascia fuori Virdis. Tra poco si parte. Una motivazione in più: il rigore regalato all'Aquila nella gara di andata, vedi foto, che valse un punto per loro e ne tolse due a noi.

3' mi correggo: Casini terzino e Jidayi a centrocampo! Direi anche Tom regista, con Hamlili sul centro sinistra.

7' primo angolo della partita, lo batte il Forlì. Batte corto Tom, respinto.

9' destro violento dal limite di Capellini: para Zandrini centrale.

10' calcio d'angolo per L'Aquila. Nulla di fatto. Siamo ordinati e attenti.