venerdì 26 giugno 2015

Ripescaggio, addio



Confermato: servono 500mila euro per chiedere ripescaggio. Il Forlì dice addio alla prima delle due strade che portano alla terza serie, ora resta solo Palazzi.

Martedì assemblea di Lega Pro, previsto il caos. Fabbri è scatenato ma finora comandano altri e decidono il contrario di quello che l'umana ragione e la sportività farebbero immaginare. Stiamo a vedere, io preso dallo sconforto me ne vado in Andalusia, ci rivediamo domenica prossima 5 luglio.

Per fortuna l'estate è lunga.

giovedì 25 giugno 2015

Piacere, Personè



Vicinissimo il primo colpo di mercato: SandroCan ha messo le mani sull'attaccante classe 1992 Manuel Personè, ex Aversa Normanna, Giacomense, Cuneo ma soprattutto Spal. A Ferrara il ragazzo, attaccante centrale ancora acerbo sotto porta, è diventato un pupillo di mister Gadda (fece 4 gol partendo dalla panchina) che ne ha fatto subito richiesta al Forlì. Ingaggio a un passo, forse già in chiusura di settimana arriverà l'ufficialità.

Oggi é il gran giorno in cui decidono a quanto ammonterà il maledetto 'fondo perduto': occhio, se è sotto i 200mila abbiamo già una gamba e due parastinchi in Lega Pro.

Gli svarioni della Pravda Rosa


Ho un rapporto conflittuale con la Gazzetta dai tempi di Calciopoli, allorché decisi di dedicare la tesi di laurea alle modalità con cui i media italiani gestirono la scottante vicenda. La rosea - a mio modo di vedere, moggiano convinto che in America come scrisse Panebianco sul Corriere uno come Moggi l'avrebbero cercato le multinazionali, altroché pallone - ne combinò di cotte e di crude. Da allora la sfoglio per più mancanza di alternative che altro. Stamattina però non ho potuto non notare nella pagina dedicata alle Lega Pro questa cialtroneria pubblicata sotto l'occhiello 'retroscena', che in realtà un retroscena non è.

mercoledì 24 giugno 2015

E due



Dopo il Parma, anche il Monza con la quinta asta andata deserta ha dato l'addio oggi al calcio professionistico. Come raccontato oggi sul Carlino, il Forlì si è mosso con la politica ai piani altissimi del calcio nazionale (Malagò). Il presidente del Coni  proprio oggi ha detto che,' se può, il Coni aiuterà Palazzi perché i tempi sono molto stretti'. Io lo traduco come: la giustizia sportiva dovrà emettere le sentenze prima della compilazione dei gironi. Sbaglio?

Fiducia e forse, ma non ho notizie ufficiali, ieri è arrivato il primo acquisto. Trattasi dell'attaccante classe 1995 Gofffredo Visani, proprietà Mezzolara l'anno scorso al Castelfranco in D.

martedì 23 giugno 2015

Neanche stavolta



Ci ho sperato ma neppure nella prossima stagione il mio pupillo Nicolò Lolli vestirà la maglia biancorossa. Attaccante forlimpopolese classe 1994 (i migliori vengono tutti da lì), ragazzo d'oro con la testa occupata per il 94% dal pallone, fin da piccolo gli ho visto nel dna movenze inequivocabilmente ronaldesche. Mi colpì al cuore una confidenza che mi fece una volta il babbo del calcio artusiano Sante Bastoni: 'Mai visto uno così forte alla sua età'. Aveva, ai tempi, una dozzina d'anni ma i suoi genitori mi chiesero di lasciar perdere il giornale: era ancora troppo giovane per essere messo in vetrina. Avrei fatto lo stesso.

Il Carlino di oggi


Visto che ormai chi non l'ha comprato non lo compra più, ecco la pagina.

lunedì 22 giugno 2015

Forlì col cuore



Alla Venturelli è andata in scena alle 17 la presentazione di Gadda e Cangini (foto). Domani sui giornali trovate tutto. A me sono piaciuti entrambi ma se Cangini lo conoscevo, di Gadda avevo solo sentito parlare  e sempre benissimo. Non posso che confermare le voci anche perché il mister ha detto un paio di cose fantastiche tipo che 'non c'è più spazio per un calcio conservativo, voglio una squadra propositiva che giochi palla a terra in velocità, ma queste sono solo chiacchiere mentre sarà il campo a parlare', oppure ancora meglio: 'va creato senso di appartenenza, la maglia che si indossa è importante e invece si è perso questo attaccamento alla città che si rappresenta'.

Musica per le mie orecchie.

E una


Il Parma è andato. Fallito, cancellato dalla mappa del calcio professionistico. Potrà ripartire dalla D ma servirà una buon'anima che versi un pacco di soldi in poche ore. Auguri.

Senza fare gli avvoltoi, ma anche sì vista la gestione di Ghirardi prima e Manenti poi, un posto al tavolo si è liberato. In questo caso però si tratterebbe di essere ripescati, e ancora la norma che stabilisca quanto una società dovrà versare a fondo perduto per approfittare dell'occasione non è stata adottata. Pazienza.

domenica 21 giugno 2015

Gadda passà 'a nuttata



Accostato due miliardi di volte al Forlì da quando ho memoria, alla fine Massimo Gadda ce l'ha fatta: sarà il prossimo allenatore biancorosso. La scelta dell'ex Baracca Lugo, Ravenna, Cesena, Bellaria. Giacomense, Fano e Spal è stata condivisa con grande convinzione da tutti i soci del Forlì. Credo addirittura che sia stato scelto prima lui, e poi il diesse in base ai nomi che Gadda aveva raccontato fossero quelli con cui aveva lavorato meglio in carriera. SandroCan e Menegatti erano tra loro.

venerdì 19 giugno 2015

Verso Galassi(e) a cercare vita

video


Domani, sabato-sabato-è-sempre-sabato, a-bordo-di-un'astronave-senza-pilota, il Forlì decide diesse e allenatore. Speriamo, qualunque siano infine le scelte, che Eupalla abbia guidato in queste ore convulse pensieri e scelte dei soci biancorossi e soprattutto del presidente Fabbri. Forza Forlì.