mercoledì 23 gennaio 2013

Tutto in una volta



Domani il pres ci racconterà quello che il sito del Forlì definisce "riassetto organizzativo". Di fatto succede che un passetto alla volta e a prescindere da quel che succede sul campo la società biancorossa si sta strutturando.

Cosa succede domani: sarà ufficializzata la nomina di Claudio Casadei alla comunicazione, sarà ampliato l'orizzonte di Paolo Spada (foto) in segreteria e - udite udite - verrà nominato il Direttore Generale. Vero, stipendiato, in carne e ossa, a tempo pieno. Non so il nome, forse lo immagino ma aspettiamo 24 ore e sapremo.

Si tratta in ogni caso di un salto nel futuro se, come spero, i soci avranno la forza di affidargli le chiavi della macchina (metafora) senza tenerne una copia per sè.

18 commenti:

  1. Al momento sarebbe bene conservare i soldi per l'acquisto di qualche giocatore... Visto che non si naviga nell'oro, e che ormai siamo a campionato inoltrato, il Direttore Generale lo si poteva ingaggiare a giugno ma adesso... serve come il pane rinforzare la rosa per un futuro più roseo!!!
    Esistono priorità... Ora c'è la squadra, più avanti ok anche il DG!! O no???
    Ma dove li troviamo tutti questi soldi per il prossimo anno??? Misteri della fede...
    Ora mercato fermo, più avanti DG, squadra da primi posti ecc... Da tifoso me lo auguro!!! Ma nutro qualche dubbio legittimo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma no, i cambiamenti sono per il prossimo anno...ora vengono solo anticipati!!!! vedrai che è così!!

      Elimina
  2. basta leggere su sto sito gente che si lamenta siete i soliti forlivesi! siamo vicini ai playoff, la squadra va bene, siamo tornati nei professionisti! basta lamentarsi muovete il culo e venite allo stadio ad incitare non a mugugnare come sempre! Siete i soliti forlivesi medi lamentoni e basta! avete davvero rotto!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro mio qui ci si lamenta sempre del brodo grasso!!! Tutti si sentono dirigenti senza sborsare un soldo, tutti si sentono ultras ma nessuno canta, tutti si sentono mister ma non capiscono un cazzo e tutti si sentono forti giocatori ma non sanno fare 5 palleggi e stoppare un pallone!!!!
      Ma non sono solo i forlivesi: sono gli italiani in generale!!!

      Comunque una cosa la dico in favore di questi criticoni: è bello sognare e lasciamoli sognare

      Elimina
  3. Ho passato i 40, oltre 30 negli spalti del Morgagni, ma sono d'accordo con gli ultras che stimo e rispetto.
    Prendiamo lezione dai tifosi del Palafiera che hanno incitato la loro squadra nonostante le prestazioni orrende e la gestione societaria ancor più pessima. Abbiamo la fortuna di avere una dirigenza seria, anche se cauta, proviamoci a fidarci e a continuare a sostenere i biancorossi.
    Fino ad esso gli obiettivi sono stati centrati

    RispondiElimina
  4. gianluca tosoni23 gennaio 2013 20:06

    concordo al mille per cento con gli ultras e con il post dell ultimo anonimo.
    cavolo guardiamoci intorno l economia è a terra e non solo nel calcio anche nella vita di tutti i giorni.. aziende che chiudono,bene che vada vanno in liquidazione, gente in mezzo alla strada bene che vada in cassa integrazione...cazzo basta davvero lamentarsi, ora abbiamo una società seria composta da forlivesi, ottimi imprenditori che dedicano tempo e danaro per il calcio, in questi momenti togliendolo alle loro aziende... altro che critiche, facciamo un monumento a tutti e cerchiamo, a qualunque titolo ed in qualunque modo di essere una risorsa, anche solo andando allo stadio, come gli ultras sempre fantastici e sempre presenti cosi come i tifosi rabbiosi cosi con il club calderoni. fuori le palle e orgogliosi del forli calcio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. massimo cortini24 gennaio 2013 21:03

      d'accordo su tutto !

      Siamo giovani, la società ha 5 anni, dobbiamo crescere, tutte le componenti devono crescere.
      Abbiamo il grande vantaggio di avere dei dirigenti seri ed onesti, piano piano cresceremo (anche noi tifosi !!!!) e ci toglieremo altre soddisfazioni.
      Criticare è giusto, ma non dobbiamo esagerare.
      Forza Forlì !!!!!!!
      hai ragione: orgogliosi del Forlì calcio !!!!!!!!

      Elimina
  5. bravo TOSONI!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. Scusate ma... visto che qui ci si lamenta del brodo grasso, che siamo i soliti forlivesi lamentoni (e io comunque sono sempre presente a tifare sugli spalti del Morgagni da quando ero bambino) e che abbiamo una società seria e pressoché perfetta... almeno così viene da voi scritto, volevo solo ricordare:
    - è da 30 anni che non assaggiamo la serie C1 o C unica;
    - tutti, dico tutti, qui nella zona (Ravenna, Rimini, Cesena, per non parlare del Sassuolo ma anche del Carpi...) hanno fatto della B o C1 di livello;
    - l'ultima volta che abbiamo disputato dei play off in serie C(2) è stato con quella sciagurata "gestione" Oliveti;
    - sono più di 20 anni che facciamo la spola tra i dilettanti e i professionisti, calcando terreni di paesi che a volte nemmeno erano indicati nella cartina geografica (Bozzano, chi se lo ricorda?? E io c'ero...), senza ovviamente farci mancare il nostro bel fallimento e conseguenti campionati di Promozione ed Eccellenza!!
    Ovvio che l'attuale dirigenza ha il merito di averci riportato tra i professionisti... MA VOGLIO RESTARCI A TUTTI I COSTI!!!!
    A chi scrive che si è rotto le balle delle critiche o dei mugugni, replico che sono io che mi sono rotto gli zebedei di vivacchiare sempre tra serie D e C2!!!!
    Proviamo per una volta una ad avere qualche ambizione!!!! Rinforzare un po' la squadra, puntare ai play off e poi vada come vada!!!! Non dimentichiamoci che il prossimo anno... o vita o morte (serie D o serie C, non si scappa)!!!! SIETE D'ACCORDO??? O VOGLIAMO SEMPRE VIVACCHIARE NEL SEMI-DILETTANTISMO???? B A S T A !!!! Le basi ci sono e ora bisogna continuare a costruire e non adagiarsi pensando che tutto va già bene così, altrimenti si ritorna in serie D (rima voluta)!!! FORZA FORLÌ FOREVER

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aggiungo che non pretendo certo la serie B o altre manie di grandezza che probabilmente non possono esistere nella nostra realtà.... Ma vorrei fare un bel po' di campionati di serie C in cui me la gioco e mi diverto con città degne di tal nome e capoluoghi di provincia (Perugia, Catanzaro...), anche se troveremmo pure San Marino e Entella, per dire... NON POSSIAMO STARCI ANCHE NOI??? POSSIAMO E DOBBIAMO!!! CREDO PROPRIO CHE ORMAI IL NOSTRO PURGATORIO L'ABBIAMO FATTO DA TROPPI ANNI.....

      Elimina
    2. il problema vecchio mio sono i soldi !!!
      al giorno d'oggi siamo messi bene perchè su in alto c'è qlc che non scialacqua i soldi ma li investe ,a mio avviso, bene visto i risultati!
      preferisci soffrire l'anno prossimo ( ti ricordo che il mercato estivo esisterà ancora) oppure vuoi fallire il prossimo anno?
      a te la scelta!

      Elimina
    3. Tanto ormai a soffrire il tifoso forlivese e' purtroppo ben abituato.... D'accordo con te quando dici che è meglio non fallire, ma sarai concorde con me quando ti dico che, per un motivo o per l'altro, siamo sempre lontani dal fare il salto di qualità e/o categoria!! Pensiamo in positivo e speriamo che quest'estate si colmino lacune tecniche e dirigenziali per tenerci stretta la serie C!!!! Non chiedo altro: un po' di campionati in serie C finalmente... DAIII GALLETTOOOO!!!!

      Elimina
    4. PORTA PAZIENZA ANONIMO!!!
      5 ANNI DALLA PROMOZIONE ALLA C2!! 1 ANNO DI PROMOZIONE BEN 2 DI ECCELLENZA E ALTRI 2 DI SERIE D!! QUINDI 5 ANNI NON 3! PERO' CHE SODDISFAZIONI SENZA MAI RISCHIARE!
      E COSI' DEVE ESSERE!

      Elimina
  7. Risposte
    1. Credo sia la scelta più logica e giusta.
      Speriamo lo dimostri "sul campo".

      Elimina
  8. massimo cortini24 gennaio 2013 21:07

    in questi giorni ci siamo un po' distratti; mercato, riassetto societario.
    Domenica si gioca ! arriva la giacomense e dobbiamo vincere, dobbiamo vincere, vogliamo i 3 punti !!!!!!!
    carica ragazzi !!!!!!
    Speriamo di riempire la tribuna !!!!!!!!
    Come stanno i ragazzi ?
    Mordo squalificato. Abbiamo recuperato qualche infortunato ? Melandri come sta ?
    Forza Forlì !!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wei sara' anche ora che il micio sia a posto ormai sono passati 3 mesi!!!!!! Domenica come minimo entra e fa un tempo!

      Elimina
  9. ho fatto copia/incolla dal sito ufficiale del Forlì.

    La giornata non è stata delle più positive per mister Bardi, alle prese con diverse defezioni ed alcuni imprevisti in corso d'opera.
    Detto dell'ormai lungodegente MATTIA FILIPPI, prossimo comunque al rientro tra i ranghi (martedì), non si sono allenati altri 4 biancorossi.
    Se per "ALE" EVANGELISTI ed ANDREA INGEGNERI si è trattato solo di un riposo precauzionale, per recuperare da alcuni piccoli acciacchi, più nebulosa è invece la situazione di bomber "Micio" MELANDRI e LEONARDO ARRIGONI, a letto con la febbre(!) e quindi in dubbio per domenica (al momento fortemente debilitati).
    Durante la seduta si sono poi fermati anche capitan MARCO SOZZI (foto) e DANIELE FERRI, che hanno accusato rispettivamente una ferita profonda al labbro ed una distorsione alla caviglia, le cui condizioni saranno monitorate nei prossimi giorni.

    ma vaff........
    speriamo bene !
    forza ragazzi !!!!

    RispondiElimina

Dì la tua