venerdì 4 maggio 2012

Conficconi a scadenza



Lunedì dalle 18 consiglio dei soci importante. Scadono infatti i due anni di mandato per il gruppo guidato da Conficconi (in realtà scadrebbero al 30 giugno, ma essendoci delle new entry si è valutata la necessità di consentire ai nuovi di votare le prossime, imminenti decisioni anche riguardardanti l'area tecnica). Si rivota, con l'attuale presidente che salvo colpi di scena - Romano è emotivamente molto provato - sarà rieletto numero uno del Forlì.

Nel primo pomeriggio di ieri avvistato il sindaco allo stadio. Prima di recarsi all'aeroporto per decretarne la morte naturale, Balzani ha visitato il Morgagni per vedere coi propri occhi le migliorie che il Comune dovrà apportare in estate alla struttura per consentire al Forlì di disputare la Lega Pro.

10 commenti:

  1. giusto ! da lunedì fine delle feste e si deve iniziare a pensare e programmare la serie C.
    Non sarà un lavoro da poco e neppure facile.
    Speriamo che i nostri dirigenti si affidino ad una persona esperta e capace per la categoria !! (non confermerei Cangini); credo sia il nodo cruciale. Se hai un direttore esperto e capace ne hai metà della vinta in partenza.

    RispondiElimina
  2. Mi senbra che il Direttore sia esperto: vince sempre.... o no?

    RispondiElimina
  3. Cangini e' un buon DS per la serie D.....io prenderei Melini dal Santarcangelo

    RispondiElimina
  4. ...Chi lascia la strada vecchia per la nuova sa quel che perde non sa quel che trova!
    Per quanto qualcuno si possa lamentare dell'operato del DS e del mister, io non dimenticherei che il gruppo che ha permesso questa vittoria è stato messo insieme proprio da quei due che qualcuno ha spesso criticato!
    Alla faccia della gratitudine!

    RispondiElimina
  5. La società' deve avere il coraggio.di cambiare entrambi pur dovendoli giustamente ringraziare per i tre anni trascorsi insieme con buoni risultati. E' anche vero che nei due campionati vinti il Forli' era sicuramente la squadra piu' forte.Adesso bisogna affidarsi a due nuovi professionisti che abbiano la conoscenza e la cultura per potere affrontare serenamente la nuova avventura. Cangini specialmente non ha ne la professionalità ne la cultura per essere il DS del Forli' calcio nel campionato professionista, chi lo ha frequentato, come il sottoscritto,ne ha la certezza.

    RispondiElimina
  6. caro il mio sottoscritto, anzi anonimo,il cangini che dici di aver frequentato forse è un'altro che ci assomiglia, perchè quello che fà il ds del forli per lui parlano i risultati.

    RispondiElimina
  7. Bisogna, innanzitutto pensare all'allenatore e al ds, se si vuole confermare o no, anche perche' tutto passa da questo passaggio, poi si pensa al resto!!!!
    Io sinceramente parlerei, se fossi un dirigente,con il ds e il mister chiederei delucidazioni e convinzioni per il nuovo anno e poi giudicherei! Chiederei a Cangini chi potrebbe portare qua come giocatori(ricordo che i vari martini, buonocore, fantini, scaioli, melandri e petrascu li ha portati lui) e col mister se ha motivazioni ottime per la c!!!

    RispondiElimina
  8. Il futuro del Forli' deve passare sicuramente da Cangini e Bardi, pero' il primo colpo di mercato deve essere la conferma del Presidentissimo.

    RispondiElimina
  9. massimo cortini5 maggio 2012 16:24

    sarebbe un errore gravissimo - molto gravissimo - confermare Cangini-Bardi per gratitudine, ringraziamento, riconoscimento dei risultati ottenuti.
    Anzi sarebbe l'inizio della fine !
    Entriamo a far parte di un altro mondo, di un altro calcio. Sarà indispensabile avere conoscenze ad alto livello (minimo serie B) in modo da farsi prestare giocatori delle squadre primavera, inoltre conoscere la miriade di giocatori che da qualche anno frequenta la serie C in modo da portare a Forlì giocatori il più validi possibili a costi più bassi possibili. Il Forlì, piano piano, deve stabilizzarsi nel calcio dei Grandi ... ..... tutto questo sarà in grado di farlo solo un DS che abbia già esperienze nel calcio che conta.
    Cangini-Bardi sono già entrati nella storia di Forlì e del Forlì !!!!!! Vanno ringraziati e molto serenamente ognuno per la sua strada; i legami di amicizia che hanno instaurato con l'ambiente rimarranno.
    La Dirigenza dovrà decidere per il bene del Forlì Calcio e non pensando ai sentimenti, alle amicizie, ai rapporti interpersonali ecc ecc ecc
    E' innegabile che Cangini non abbia esperienza (io aggiungo anche capacità .... ma è solo un mio parere) di serie C !
    Guai riconfermarli per gratitudine e in onore alle vittorie ottenute in questi anni !!!!

    RispondiElimina
  10. Squadra che vince non si cambia.
    Penso che per salvarsi in serie C possa "bastare" anche il duo Bardi-Cangini che si sono meritati la promozione come i giocatori.
    Diamo anche a loro una chance anche perchè il loro attaccamento al biancorosso potrebbe essere l'arma in più per lottare in campi rognosi.
    Grazie Bardi, Grazie Cangini

    RispondiElimina

Dì la tua