sabato 9 maggio 2015

Un emozionantissimo sabato di Spork



Il Forlì non aveva mai segnato 5 gol quest'anno, anzi non era mai andato oltre i 2 nella stessa partita. Melandri è alla sua prima tripletta da professionista: tagliava la difesa del Pisa che sembrava Messi.
Tom ha addirittura segnato da calcio d'angolo.
Il Prato non aveva mai vinto fuori casa quest'anno. Mai, neanche una volta.
Il Gubbio, che non vinceva da sei giornate ed era in caduta libera, ha strapazzato il Grosseto del chiacchierone Camilli che invece veniva da quattro risultati utili e due vittorie consecutive.
La Pistoiese ha rimediato un doppio svantaggio col Savona, che quando ha capito come girava a Forlì ha gentilmente rinfoderato la scimitarra.
Del Santarcangelo va bè, nessuno aveva dubbi.

Benvenuti in Lega Pro: complimenti a chi ancora compra il biglietto e perde un sabato pomeriggio per assistere a sta roba. Ci vuole molto coraggio.

Ah, scusate: al Morgagni scapoli contro ammogliati è finita mi pare 5-1 (qui le foto). Giochiamo sabato 23 a Savona e sabato 30 a Forlì i playout.

92 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. c'è molta amarezza nelle tue parole (ma lo si sapeva già ... tu per primo nei tuoi commenti) ... nulla abbiamo conquistato ... però nulla è perso ... ora ce la dobbiamo guadagnare davvero ... FORZA RAGAZZI!!!

    RispondiElimina
  3. D'accordo con te Riccardo, in tutto e per tutto!!! Oggi una giornata scandalosa, mi è sembrata una vera e propria farsa! A partire dal Morgagni ( il passaggio sbagliato sul nostro primo Goal, neanche in 3a categoria) passando per Carrara e Grosseto, finendo a Pistoia! Di quest'ultima partita ho visto gli ultimi 15 minuti e ragazzi altro che biscotto!!! Il Savona non passava mai oltre la metà campo nonostante potesse ripartire senza problemi, e piuttosto che affondare e cercare la profondità, si fermava e ritornava indietro passando la palla all'ultimo difensore! Comincio a pensare sia tutto marcio, visto queste partite, il caso Carrarese, la pseudo "giustizia sportiva" che penalizza a poche giornate dal termine,Cremona, ilievsky e le continue segnalazioni di Federbet su flussi anomali in più partite di Lega Pro! Qui si sta toccando proprio il fondo del barile...

    RispondiElimina
  4. chi ancora crede a babbo natale, ora chissà cosa inventerà ………

    Dopo la doppia occasione sperperate contro savona + s.marino non ci meritavamo la salvezza diretta.
    Adesso contro il savona saranno cazzi da cagare !
    Speriamo nel miracolo-bis !!!!!
    SEMPRE FORZA FORLI' !!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cazzi da cagare non l'avevo mai sentita

      Elimina
    2. Sei troppo giovane....gergo dei ragazzini nati a fine anni sessanta

      Elimina
    3. ciao Pisa !
      …beato te Riccardo e la tua carta d'identità

      Elimina
  5. A maggior ragione dovremo sputare sangue contro i biscottati del Savona, io non credo sia meglio giocare col propiacenza...per il resto sapevo già che sarebbe andata così....però sono un sognatore è sotto sotto avevo un folletto che ci credeva....

    RispondiElimina
  6. ma cosa sono queste recriminazioni!! ... cosa abbiamo scoperto l'acqua calda???! ... se ci salvavamo direttamente ... quello che è accaduto oggi per noi sarebbe stato tutto logico ... ma per piacere!!

    RispondiElimina
  7. Va bene Riccardo, avevi ragione tu: speravo in almeno un risultato diverso da quelli pronosticabili, ed invece è andato tutto esattamente come copione.

    Ma non c'è da scandalizzarsi: da quando esiste il calcio le motivazioni fanno la differenza, e chiaramente squadre senza più obiettivi hanno meno 'fame' agonistica di quelle che devono fare punti.

    Anche oggi il Pisa non credo sia sceso al Morgagni per farsi strapazzare appositamente: la prima vera occasione per segnare l'hanno avuta i nerazzurri su calcio d'angolo, poi noi abbiamo strabordato grazie ad una prodezza balistica di Arrigoni (gol su corner, capita una volta nella vita), e grazie alla tripletta di Melandri che stavolta invece di sbagliarli, i gol li ha segnati tutti quanti!

    Quindi merito al Forlì di avere conquistato questa vittoria storica sul Pisa (credo che non abbiamo mai vinto contro il Pisa con questo scarto in tutta la nostra storia) con una grande prestazione che invita all'ottimismo in vista dei Play-Out: li giocheremo da favoriti e ci basteranno due pareggi.
    Mi è piaciuta anche la mossa di Firicano che ha inserito da titolare Rosafio al posto di Capellini, reduce dalla orrenda prova di San Marino.

    Note da segnalare:

    - se avessimo avuto due punti in più saremmo salvi: grazie agli arbitri che ci hanno tolto minimo 8-10 punti, derubandoci in più di un'occasione.

    - Melandri è una punta di razza per la Lega Pro: 12 gol segnati nella stagione regolare fanno capire che lui in Lega Pro (e forse anche più su) l'anno prossimo ci giocherà comunque vada al Forlì. Chi lo critica farebbe bene a ricredersi.

    - Media punti di Roberto Rossi all'atto del suo esonero: 1,22 punti a gara. 1,22 X 38 partite = 46,4 punti. Con la media punti di Rossi saremmo salvi all'11° posto in classifica. Questo nonostante Rossi abbia subito errori arbitrali vergognosi, infortuni a ripetizione per mezzo girone di andata e non abbia potuto contare sui rinforzi di gennaio, nè sul rientro di Capellini.
    Grazie ai soci che l'hanno fatto fuori, ed ai tifosi che hanno spinto per la sua cacciata, si va ai Play-Out.


    Ora speriamo di uscirne fuori... le possibilità ci sono ancora tutte.

    RispondiElimina
  8. P.S. in caso di sconfitta ai Play-Out, qualche probabilità di ripescaggio esiste, dato che insieme al Gubbio siamo la squadra col più alto punteggio di tutti e tre i gironi: negli altri due gironi di Lega Pro con 43 punti ci saremmo salvati in tranquillità, e questo lascia grande amaro in bocca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sarà meglio che ci concentriamo a salvarci con sto cazzo di liguri che ci hanno derubato all'andata e che ci hanno scassato la minchia!

      Elimina
  9. Segnalo sommessamente che in tutto il girone di ritorno il Forlì ha vinto una sola partita 'vera', con l'Ascoli: le altre (Pontedera, Aquila e Pisa) sono venute contro squadre già a posto coi conti. Poi continuiamo pure a parlare di arbitri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. scusa ma che considerazione è questa ... mi sembra che anche molte altre abbiano cominciato a vincere verso il finale di stagione con squadre che non avevano più nulla dire o quasi ... e certe altre che si credevano già salve hanno mollato rischiando di essere risucchiate ... mah!

      Elimina
    3. dico solo che le partite 'vere' non le abbiamo vinte mai nel 2015, e ne abbiamo giocate parecchie. io non darei la colpa agli arbitri per i playout, fine

      Elimina
    4. Bè, contro L'Aquila gli avversari hanno giocato, dai...nel primo tempo potevano segnare 4-5 gol, non mi pare sia stata una passeggiata.

      Elimina
    5. Beh Ric, mi fa piacere che hai usato la parola "SPORK"; ecco perchè, a parte le partite del Forlì, non vado più a vedere il calcio degli adulti sempre più triste...ecco perchè preferisco andare nelle scuole a far vedere il video "SPORT o SPORK" con la speranza forse utopistica di educare...oggi avrei parecchie clip da aggiungere a quel video...speriamo bene, io comunque non mollo.

      Elimina
    6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    7. a me sembra che l'aquila avesse in panchina i suoi attaccanti migliori ma potrei sbagliare

      Elimina
    8. Ma sarà stata una scelta tecnica...per cosa avrebbe dovuto risparmiare i giocatori L'Aquila? Altre partite più importanti da giocare non ne aveva...

      Comunque ribadisco che a L'Aquila abbiamo vinto fortunosamente...se nel primo tempo ci avessero sommerso di gol non ci sarebbe stato nulla da dire.

      Elimina
  10. Ma cosa vuoi arbitri Fantini....quando canni 2 matchball come abbiamo fatto con Savona e San Marino bisogna solo prepararsi al meglio per i play out e lasciar perdere ogni altro discorso, avevamo la salvezza a un metro e l'abbiamo lasciata agli altri....

    RispondiElimina
  11. Ricordo a tutti che il San Marino in casa ha un andamento quasi da Play-Off, e contro di noi ha giocato la partita della vita...il Savona è anch'essa una buona squadra che meritava di vincere al Morgagni (due legni colpiti).

    Possiamo fare ogni tipo di discorso, ma in un campionato così livellato in cui con due punti in più saremmo arrivati dodicesimi, gli errori arbitrali hanno pesato, ed hanno pesato come MACIGNI.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo ... e comunque gli arbitri in tutto il campionato con noi sono andati giù pesante tra espulsioni inventate goal annullati etc etc.

      Elimina
  12. E poi scusate eh, ma non è che sia una novità che all'ultima partita tutto si aggiusta....o pensate che un Pisa "impegnato" ne avrebbe presi 5 così in tranquillità? non dovrebbe accadere di vedere risultati scritti ma è successo e succederà anche l'anno prossimo....non dovevamo noi essere nella posizione di sperare nell insperabile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è una novità ma posso dire che fa schifo e avrei trascorso più volentieri il mio sabato pomeriggio a cercare quadrifogli al parco? Scusate ma io il mio lavoro cerco di farlo bene anche quando non sono stimolato porca puttana. Quando vado a fotografare un incidente mortale non è che mi diverto, ma cerco ugualmente di scattare le foto migliori possibili. Invece qui sembra che i giocatori non avendo stimoli, i purini, abbiano tutto il diritto di impegnarsi un decimo del solito. Ma i tifosi pagano il biglietto lo stesso... Ma siamo tutti lì per loro... Ma lo stipendio lo prendono intero anche a maggio, o gli pagano solo la metà perché sono già salvi e/o retrocessi? A me sembra che siate troppo tolleranti

      Elimina
    2. Io non è che sono tollerante...sono deluso e incazzatissimo...però dico che non potevi seriamente sperare in nulla di più di quello che è successo...si sapeva che poteva succedere ed è successo

      Elimina
    3. Una attività agonistica ad alti livelli non è paragonabile ad un lavoro come quello di un impiegato, di un giornalista o di un operaio...
      Quando fai il calciatore devi sprigionare il massimo delle tue energie psico-fisiche in 90 minuti, e dato che le partite non hanno tutte la stessa importanza e carica agonistica, chiaramente un calciatore non può giocare tutte le partite in egual modo... è un fatto di fisiologia umana, più che di professionalità.

      Io oggi un Pisa che ci ha regalato la partita non l'ho visto.

      Elimina
    4. No infatti! E' stato un grande Pisa! Anche i suoi tifosi a fine partita hanno ringraziato i giocatori, li hai sentiti? 'Vi vogliamo così', cantavano

      Elimina
    5. Il Pisa ha semplicemente giocato la sua onesta partita di fine stagione, e se avesse segnato per prima sul quel corner non se se sarebbe finita così.
      Chiaramente non ha giocato come se fosse ad uno spareggio per la promozione in B.

      Elimina
    6. Non è neppure bello sminuire l'ottima gara del Forlì di oggi: le altre non hanno mica segnato 5 reti in questa giornata.

      Soprattutto la prestazione del Micio mi pare che vada sottolineata in positivo, segnare 3 gol in una sola gara non è mai facile.

      Elimina
  13. In caso di retrocessione (che spero non avvenga), le responsabilità sono da distribuire secondo la seguente scaletta in ordine di importanza:

    - arbitri (ci hanno tolto 8-10 punti puliti)

    - soci anti-Rossi (l'esonero di Rossi ha portato alle 14 gare consecutive senza vittorie).

    - tifosi anti-Rossi (che hanno fornito la sponda ai soci di cui al punto sopra).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volevo solo ricordare a Fantini, che stasera trovo un po' moralista, che sarebbe bastata la convalida del gol regolare di Morga contro il Prato.
      Prato giù e Forlì su. Al di là del fatto che ci siamo castrati da soli in numerose troppe occasioni, gli arbitri quando la classifica è così corta, contano, eccome

      Elimina
    2. io sarò pure moralista ma un altro sabato così della mia vita non lo butto per vedere sta roba putrida. piuttosto mi do malato e guardo il ping pong in televisione

      Elimina
    3. Il calcio è moralmente inquinato per le sue stesse regole, non per la scarsa professionalità dei calciatori: ci vorrebbe la moviola in campo ed il tempo effettivo di gioco.

      Non ha senso che ci siano partite che durano 15-20 minuti in più di altre, così come non ha senso vedersi annullare un gol regolare, come ha giustamente ricordato Giovanni.

      Sono le fondamenta del regolamento ad essere poco credibili. Nonostante ciò, il gioco piace ed è seguito.

      Elimina
  14. Sono sorpreso che Riccardo dia poca importanza agli arbitraggi, quando il dossier sul Carlino relativo ai torti arbitrali patiti dal Forlì quest'anno l'ha redatto lui stesso in tempi non troppo lontani.

    RispondiElimina
  15. Ecco la ns forlivesita che emerge. Fantini ha detto esattamente le cose come stanno, filippo che non vedeva l ora di vendicare il suo allenatore preferito (cazzo ne capisci di calcio) ma basta. Cerchiamo di essere obbiettivi. Meritiamo i play out anche solo x non essere riusciti a sfruttare due match Point colossali con l ultima e la penultima della classifica reale. Punto. Ora senza cercare colpe ne alibi dovremmo fare quadrato e provare a rimediare i tanti errori di una società seria ma tremendamente inesperta per tutta la prima parte della stagione. Basta parlare di rossi degli arbitri (che a mio avviso ci castigano da sempre..) siamo da play out e i play out dobbiamo vincere. Cerchiamo di trasformare rabbia e delusione in energia positiva. O no??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace Gianluca, ma non ho vendicato nessun allenatore (che tra l'altro non sarebbe neppure il mio preferito): ho semplicemente detto le cose come stanno.

      Tra l'altro ho detto che siamo ai Play-Out in primo luogo per gli arbitraggi, e solo in seconda battuta per lo sciagurato esonero di gennaio.

      Chi esonera un tecnico in zona salvezza dopo una vittoria, va in cerca di ROGNE a prescindere.

      Elimina
    2. ok Luca ! (ti sono arrivati i miei saluti ?)
      Siamo scarsi, senza palle/personalità, con una condizione fisica approssimativa.
      E allora ??
      Questi siamo ! E per 20 giorni questi dobbiamo sostenere ed incitare, perché in campo ci vanno loro.
      Dal 31 maggio parleremo d'altro e di tutto…….. ma fino al 30 maggio: CARICA RAGAZZI !!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  16. A parte il fatto che se volessimo veramente parlarne in campo ci vanno ragazzi che fanno tutti lo stesso mestiere. E in serie c. Non in serie A. Ti trovi davanti ragazzi che salvano la stagione, il culo, il posto di lavoro se vincono contro di te e tu cosa fai? La partita della vita? Ma dai...cerchiamo di essere realisti. E se l'anno dopo ne hai bisogno tu? Il problema non è quello. È non arrivare messi così all'ultima giornata. Ma è così da quando mi sono innamorato purtroppo di questo gioco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che una squadra salva non sputi il sangue lo capisco e ci mancherebbe. Che il Pisa perda 5-1 contro un Forlì che smette di giocare a mezz'ora dalla fine per non farne 10 questo no, non ci sta. Tutta la giornata, su tutti i campi è stata una farsa. E voi dite che è normale così. Cosa volete che vi dica, sarò moralista ma a me di perdere un pomeriggio a guardare 22 in calzoncini che si sono messi d'accordo prima fa rabbia.

      Elimina
    2. Hai pienamente ragione

      Elimina
    3. Insomma, in sintesi ti ha dato fastidio che il Forlì abbia battuto 5-1 il Pisa: se avesse vinto con un solo gol di scarto come successo negli altri campi, l'avresti digerita meglio.

      Io invece sono contento di avere visto una squadra che finalmente ha chiuso anzitempo una partita, è entrata in campo con la giusta cattiveria e convinzione ed ha trovato una bella iniezione di morale e fiducia in vista dei Play-Out.

      Elimina
  17. Una pena vergognosa a livello nazionale. Basti dire che le sale per scommettere non quotavano nessuna delle trenta partite della Lega Pro: solo in Italia succede questo! La cosa peggiore, purtroppo, è che questa farsa è considerata da (quasi) Tutti la normalità. Questo è lo spork, la giungla degli "accomodatori". Lo specchio della nostra povera Italia! E se uno si azzarda a dire che è uno schifo viene considerati un moralista. Non uno cui piace lo sport onesto! Ma per favore..........!!!!!!!!!!!!????????????

    RispondiElimina
  18. Una pena vergognosa a livello nazionale. Basti dire che le sale per scommettere non quotavano nessuna delle trenta partite della Lega Pro: solo in Italia succede questo! La cosa peggiore, purtroppo, è che questa farsa è considerata da (quasi) Tutti la normalità. Questo è lo spork, la giungla degli "accomodatori". Lo specchio della nostra povera Italia! E se uno si azzarda a dire che è uno schifo viene considerati un moralista. Non uno cui piace lo sport onesto! Ma per favore..........!!!!!!!!!!!!????????????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sacrosante e incontestabili parole...chissà come mai le sale scommesse...rappresenterò anche la FIGC ma alle 16.00 ero già a vedere i bimbi del softball al Buscherini???

      Elimina
  19. Sono d'accordo con Riccardo e con Franco, questo è uno schifo, la partita del Forlì è stata una pena ! il primo gol del Forlì mi ha messo a disagio, e sentivo la voglia di andare a casa. Sono rimasto, ma non mi sono divertito anzi quando Melandri dopo i gols indicava la maglietta, mi irritava di più. E' uno schifo, sarebbe stato meglio che i gol, quelli veri, li avesse segnati al savona o al san marino!!!
    E cmq dopo tanti errori, questa è la logica conseguenza! Altro che arbitri!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace per te se non ti sono piaciuti i gol di Melandri e se la sua esultanza ti ha irritato: io invece ho esultato con lui, come tutti i ragazzi della gradinata, perchè il Forlì ha giocato finalmente una splendida partita, per chi ha saputo apprezzarla.

      Non è stato solo il Pisa che ha giocato al piccolo trotto, se avessimo giocato a San Marino con lo stesso piglio di oggi, col cavolo che si perdeva: ho visto sovrapposizioni, precisione nei passaggi, cattiveria agonistica (grande Morga).

      Comunque i critici di Melandri come te si rilassino: l'anno prossimo non lo vedremo più con la maglia del Forlì, perchè giustamente avrà piazze ben più prestigiose dove andare.

      Elimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  21. facciamo poco gli ipocriti per cortesia ...se ci fossimo salvati noi direttamente nel modo in cui è accaduto oggi sugli altri campi ... sarebbe stato tutto logico ... ma per piacere!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marco qui nessuno accusa Carrarese, Prato o chissa chi di aver fatto i furbi. è solo deprimente che i tifosi accettino una giornata così come qualcosa di normale. Il mio tempo ha un valore e oggi mi è stato rubato. Tutto qui.

      Elimina
    2. dici benissimo riccardo ... ma questa è una vecchia storia ... e tutta italiana ... mi ricordo benissimo che anche il forli per andare in C tantissimi anni fa ... ancora prima di "vulcano bianchi" fece la pastetta delle ultime due partite con le avversarie per avere la certezza di salire ... capisco l'amarezza per carità ... io alla fine del primo tempo mi ero addirittura un pò illuso con tre squadre dietro di noi ... ma dopo dieci minuti sono tornato sulla terra ... la nostra terra quella italica ... però tutta questa pantomima lamentosa sinceramente non mi piace ... perchè ripeto rovesciando la cosa ... non ce ne sarebbe fregato una minchia e saremmo qui a festeggiare ... per cui per cortesia un minimo di dignità intellettuale ... e non sono qui a giustificare tutta questa porcheria sia ben inteso ... ho sempre denunciato questa fetenzia tutta italiana. ... adesso fermiamoci qui e indirizziamo le energie sui ragazzi ai play-out ... li non ci saranno pastette e spero neanche uno stronzo di arbitro.

      Elimina
    3. D'accordo in toto con Marco: stupirsi e fare gli scandalizzati per quanto accaduto oggi è come cadere dal pero improvvisamente.

      Elimina
  22. Avremmo fatto le stesse cose che hanno fatto le altre squadre che si sono salvate!!!
    I più ridicoli siamo noi,che abbiamo buttato via tanti,ma tanti punti in passato....adesso la "paghi"!!!!

    Forza Forlì sempre!!!!

    RispondiElimina
  23. Il Pisa ha giocato una buona gara fino a quando il risultato è stato in discussione: poi è chiaro che quando Melandri ha segnato il 4-1, lì qualsiasi partita perde di significato, anche una gara che si gioca a metà stagione.
    Per questo la partita è finita mezz'ora prima, perchè il Forlì, come mai era capitato prima in stagione, l'ha finalmente chiusa grazie al Micio.

    Le altre partite dell'ultima giornata sono terminate con punteggi normali, tutte le nostre avversarie hanno vinto con un solo gol di scarto: solo il Forlì ha fatto cappotto, qualche merito alla squadra vista in campo oggi vogliamo darglielo...?

    Io tutto questo schifo solo italiano come dicono alcuni non lo vedo: anche negli altri paesi le squadre già tranquille sono meno motivate di quelle che hanno bisogno di risultati...è così anche in serie A ed in Champions League.

    I problemi dell'Italia e del calcio italiano sono ben altri...non certo le partite di fine stagione: io inorridisco molto di più quando accade una grossa ingiustizia arbitrale e tutti la accettano come se nulla fosse, piuttosto che di fronte alle squadre (naturalmente) demotivate dell'ultima giornata.

    In Italia siamo così: guardiamo le pagliuzze (in questo caso le partite scontate di fine stagione), e non ci accorgiamo delle travi (gli innumerevoli errori arbitrali che rendono poco credibile il gioco del calcio, in tutte le serie, in tutti i paesi).

    RispondiElimina
  24. Cronaca della partita dal sito 4live.it (giornalista Tommaso Di Lauro):

    " CRONACA. La prima occasione è dei pisani al 4′ con Iori che si trova sulla battuta di un corner improvvisamente la palla davanti completamente smarcato ma spara alto sopra la testa di Scotti. Al 14′ nella stessa posizione in cui segnò all’andata tiro a giro di Melandri ma la palla esce di poco. E’ il preludio al gol dello stesso Melandri che al 15′ capitalizza un assist di Pettarin con un piattone piazzato solo davanti alla porta. Al 16′ Rozzio atterra Rosafio: rigore netto; al 18′ Morga raddoppia su penalty (una settimana fa suo il rigore realizzato a San Marino). La partita però viene immediatamente riaperta dai toscani al 23′ con una splendida punizione di Caponi che prima picchia sotto la traversa poi oltre la riga di porta (secondo l’arbitro e il guardalinee) anche se nel colpo di flipper la palla poi ritorna in campo invece di insaccarsi in rete. Al 25′ subito l’occasione per il pareggio dei nerazzurri con Berretta che colpisce a botta sicura ma Scotti neutralizza. Al 33′ su calcio d’angolo autogol di Berretta che ‘spizza’ in rete anche se il gol viene poi decretato ad Arrigoni autore del calcio d’angolo. 3-1 in poco più di mezz’ora. Al 35′ Mandorlini vede libero Rozzio che calcia forte ma senza mira. Termina il primo tempo e se fosse finita qui il Forlì sarebbe salvo senza passare dai playout. SECONDO TEMPO. Esce Mandorlini entra Floriano. Al 52′ seconda rete per Melandri che s’incunea centralmente e di destro a incrociare batte Adornato. Col risultato di 4-1 inevitabilmente l’attenzione si sposta sugli altri campi. "


    Ora dico, vi sembra per caso la cronaca di una partita scontata e a senso unico...? Le occasioni le hanno avute anche i pisani, prima del 4-1, ma non le hanno sfruttate...il Forlì di oggi sì.

    NON credo assolutamente che il Forlì ed il Pisa si siano messe d'accordo sul risultato di questa partita: a che pro per il Pisa, poi?
    Ed in tal caso, ci sarebbe stato bisogno di fare 5 gol? Di solito quando si combinano le partite, lo si fa con risultati meno 'appariscenti' e più sobri.
    Se pensassi che il risultato di Forlì-Pisa è frutto di un accordo, smetterei di seguire il calcio.

    RispondiElimina
  25. Filippo, se non ti sei accorto che la partita di ieri è stata una farsa allora davvero, smetti di seguire il calcio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende cosa si intende per farsa: se per farsa intendi una gara tra una squadra affamata di punti ed un'altra già tranquilla da un pezzo, 'farsa' non mi pare il termine adatto da utilizzare e non mi sembra un motivo per smettere di seguire il calcio. Se invece per 'farsa' intendi un accordo già programmato tra le due squadre prima di scendere in campo, allora il termine 'farsa' è adatto, ed in tal caso ribadisco che smetterei di seguire il calcio: ma non credo assolutamente che si tratti di quest'ultimo caso. Il Pisa è già in vacanza da diverse giornate, eppure non mi risulta abbia preso 5 gol nelle precedenti gare...forse perché qualche merito l'ha avuto anche il Forlì di ieri. Comunque Riccardo, per quanto ti stimi come giornalista, questa tua intolleranza verso i risultati scontati delle ultime giornate stride non poco con la tua fede (o simpatia) juventina: serve ricordarti la sconfitta della Juve a Parma quest'anno...? Ti pare un esempio di regolarità sportiva? Serve ricordarti calciopoli con tutta la vergogna che ne è scaturita anche a livello internazionale ...? Cerchiamo di essere obiettivi e coerenti, e diciamo che i risultati di ieri sono l'ultima cosa di cui stupirsi in questo calcio.

      Elimina
    2. - la sconfitta della juve a parma non è stata voluta. allegri ha fatto giocare dei bidoni tipo de ceglie e alla fine si è pure incazzato. vedi i risultati seguenti della juve
      - su calciopoli passiamoci sopra, ci ho scritto una tesi di laurea sopra e questo spazio è troppo piccolo per discuterne
      - in definitiva comunque hai ragione: fino a un paio di anni fa avrei preso tutto come normale. Mi hanno cambiato, credo, gli incontri nelle scuole di Kalle. Dirai: sfighè. In realtà sono incontri davvero molto toccanti, almeno per me, e un pochino mi hanno costretto a cambiare punto di vista

      Elimina
  26. Filippo, davvero, te lo dico per te. Babbo Natale non esiste, idem la Befana. Il Pisa è venuto in scampagnata e se io fossi stato un giocatore del Pisa mi sarei pure incazzato. Vengo PALESEMENTE a darti la partita e tu mi fai 5 gol ?? Non contento, vedo pure il fenomeno di turno che ultimamente non fa gol manco a porta vuota, farmi una tripletta ed esultare ?? mi sono irritato pure io...andava smesso di giocare sul 3 a 1...facile fare 3 gol oggi...perchè non li ha fatti col Savona o San Marino, lì si che c'era da mettersi la mano alle orecchie...sono disgustato..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed infatti i giocatori del Pisa non si sono incazzati dopo averne presi 5: ci sarà un motivo...ed il motivo è che non erano venuti a regalare la partita, erano semplicemente meno motivati del Forlì. Meno dietrologia, più realismo.

      Elimina
    2. Filippo caro...fai quasi tenerezza...che non si sono incazzati lo dici tu...

      Elimina
    3. Andrea, quindi secondo te il Forlì si è comprato la partita ed era già tutto deciso in partenza?

      No, tanto per capirci, rispondi a questa semplice domanda...

      Elimina
  27. è chiaro che il pisa era già in vacanza lo si è visto da quale formazione ha schierato e l'azione del primo goal è quasi da ufficio indagini ... infatti il 5-1 è quasi assurdo ... però tiranneggiare cosi il micio mi sembra abbastanza da ingrati ... P.S. ... per gli anni a venire ... tutti quelli che si sono scandalizzati ieri per la partita farsesca e per i risultati diciamo così "combinati" ... nelle ultime gare di campionato invece di venire allo stadio andatea fare una bella gitarella al mare con la moglie o la fidanzata ... e anche tu riccardo prenditi una giornata di ferie che te la meriti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va bene marco, coglione io che mi incazzo se mi fanno perdere un pomeriggio di vita e di lavoro e furbo tu che sai come va il mondo. Prosit

      Elimina
    2. mi dispiace riccardo che la prendi così ... non volevo assolutamente offenderti ... e se pensi che l'abbia fatto ti chiedo scusa ... la mia è solo ironia o sarcasmo ... io non sono furbo perchè vado allo stadio pur sapendo come in questi casi come va a finire ... il mondo sappiamo tutti come va ... va alla rovescia e quello che mi sorprende è tutto questo stupore ... e dammi retta avrai perso un giorno di vita ma non di lavoro ... quello lo perso io già da tre anni. tieni duro riccardo.

      Elimina
    3. Concordo anch'io con Marco su come le critiche a Melandri siano davvero ridicole: se non siamo arrivati ultimi dobbiamo ringraziare Melandri e Docente. La tripletta di ieri è stata di pregevole fattura, chi non lo riconosce parte da un pregiudizio.

      Elimina
  28. Ma delle capriole di Morga ne vogliamo parlare. ......io nn sono nessuno per giudicare ma mi sembra davvero ridicolo ha fatto gol su rigore in una partita ai limiti della credibilità.....poi cosa che ancora nessuno ne parla più di tanto è che a campionato finito nn solo con le partite aggiustate stanno cercando di falsare l'annata ma anche ora con i due probabili ricorsi di ridare o togliere i punti a pro Piacenza e Carrarese.....ma va bene così cmq perché noi italiani ipocriti ci meritiamo solo tutto questo da chi governa su tutti i campi che vanno dalla politica allo sport

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me sono piaciute anche le capriole. Per me state prendendo il calcio troppo sul serio.

      Elimina
  29. l'unica cosa buona e sensata che ho sentito negli ultimi 4 anni è stata la dichiarazione dell'allora premier Monti quando voleva fermare il calcio.....cosa che è successa in Grecia recentemente.....forse il nostro popolino si sarebbe svegliato un po.....

    RispondiElimina
  30. l'unica cosa buona e sensata che ho sentito negli ultimi 4 anni è stata la dichiarazione dell'allora premier Monti quando voleva fermare il calcio.....cosa che è successa in Grecia recentemente.....forse il nostro popolino si sarebbe svegliato un po.....

    RispondiElimina
  31. mi dispiace riccardo che la prendi così ... non volevo assolutamente offenderti ... e se pensi che l'abbia fatto ti chiedo scusa ... la mia è solo ironia o sarcasmo ... io non sono furbo perchè vado allo stadio pur sapendo come in questi casi come va a finire ... il mondo sappiamo tutti come va ... va alla rovescia e quello che mi sorprende è tutto questo stupore ... e dammi retta avrai perso un giorno di vita ma non di lavoro ... quello lo perso io già da tre anni. tieni duro riccardo.

    RispondiElimina
  32. Comunque tutto questo fetore (che è innegabile e insopportabile) non l'avremmo quasi sentito se avessimo fatto solo un paio di miseri punti in più, erano lì e non li abbiamo fatti....di sicuro avremmo parlato meno di schifezze, ricorsi, accomodamenti e malghini assortiti. Io sono incazzato in primis per questo, forse perché ne ho viste altre come marco e pur sperando diversamente, sapevo che sarebbe andata così...

    RispondiElimina
  33. Tanto per dire...il Palermo ha gentilmente giocato con tanti panchinari e molto in tranquillità una partita contro l'Atalanta perdendo in casa...il Cagliari dovrebbe fare fuoco e fiamme, anche se ha giocato contro la juve2 pareggiando una partita che in normalità avrebbe il risultato segnato...purtroppo a fine stagione per vari motivi succede che la squadra motivata vinca contro una non motivata. Il fetore c'è ma lo sentono quelli che ci rimangono dentro.....
    E comunque anch'io sono rimasto "stranito" da tutte queste manifestazioni dopo i gol al Pisa....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appunto: il calcio va così da decenni e ci stupiamo oggi? Sono stupito dello stupore.

      Elimina
    2. Ma tu non eri quello che diceva di una partita giocata dal Pisa?
      Più o meno mi sembrava, anche se ammetto che non sempre arrivo in fondo ai tuoi panegirici.

      Elimina
    3. Ho scritto che il Pisa ha giocato la sua partita di fine stagione, impegnandosi il giusto. NON ho scritto di accordi per una sconfitta già predefinita in partenza, semplicemente perchè non ci credo.

      In tal caso, quanto dovrebbe avere sborsato il Forlì per comprare una partita, tra l'altro senza neppure avere la certezza di salvarsi?

      Elimina
  34. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  35. aggiungo che samp e juve avrebbero potuto accordarsi per un pareggio, e così anche il cagliari se fossimo stati in lega pro avrebbe vinto facile a torino... o no? a me sembra che in serie A l'andazzo sia molto migliorato negli ultimi anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì ma tra la Juve e il Cagliari c'è una differenza di valori tecnici abissale... anche una Juve che passeggia può riuscire a pareggiare col Cagliari.
      In Lega Pro c'è più equilibrio, le squadre si equivalgono tutte e la differenza la fanno arbitri, casualità e motivazioni.

      Non credo proprio che in serie A ci sia più sportività in questo senso, c'è solo più differenza di valori tecnici.

      Elimina
  36. Infatti l'andazzo e' migliorato ad alti livelli, anche se come sappiamo il più pulito c'ha la rogna..

    RispondiElimina
  37. Vi riporto questo divertente commento di un giornalista pisano su di un sito di tifosi del Pisa (ilpisasiamonoi.it):

    "L’ultima volta che il Pisa aveva preso 5 goal in una gara di campionato giocava in serie A contro la Juventus di Baggio e Casiraghi.
    La cosa positiva e’ che se Dio vuole e’ finito questo campionato che ha visto il Pisa coprirsi di ridicolo per buona parte delle partite disputate.
    In pochi si salvano da questo disastro, e mi riferisco anche a coloro che via via hanno abbandonato la nave neroazzurra.
    Oggi sono stati presi 5 goal in poco meno di un’ora di gioco, con Arrighini e compagni che vagavano senza senso per il terreno di gioco in attesa del liberatorio fischio finale.
    Mi verrebbero da dire molte cose, forse troppe, e cosi’ decido di non scrivere alcunche’ se non
    VERGOGNATEVI, INDEGNI ! "



    Si può avere qualunque opinione, però avere segnato 5 gol al Pisa dopo che l'ultima volta ci era riuscita solamente la Juventus, è un motivo di orgoglio per la storia del Forlì.

    RispondiElimina

Dì la tua