domenica 22 marzo 2015

Gubbio-Forlì, strani ma veri


Calcio d'inizio. Come anticipato ieri giocano Tom terzino, Catacchini difensore centrale, Bisoli in mediana e Castellani largo a destra.

4' Docente recupera un bel pallone a centrocampo e serve Melandri, destro deviato in angolo.

5' Sul corner strattonata evidentissima a Drudi, rigore negato al Forlì! Il telecronista manco se n'è accorto.

6' Durissima entrata di Drudi su Esposito a metà campo. Parapiglia sedato dall'arbitro. Forlì coraggioso e concentrato in questo inizio. Giallo a Bisoli, occhio.

10' Ammonito Mancosu per simulazione. Giusto così.

15' Clamorosa occasione per Docente che calcia una sberla da fermo all'altezza del dischetto: un difensore intercetta quasi sulla linea di porta.



22' Colpo di testa di Regolanti, blocca alto Scotti.

27' leggerezza di Bisoli che poteva costare carissima, perde palla mentre i compagni erano in uscita e costringe Drudi al fallo. Graziato dall'arbitro ma punizione dai 20 metri. Loviso calcio alla Cr7, Scotti respinge alla meno peggio, Drudi spazza in angolo.

29' Tutino a giro, Tom devia in angolo. Ora attaccano in massa.

30' Pettarin ruba palla e innesca un contropiede favoloso ma nonostante la superiorità numerica 3 vs 2 Docente spreca malamente.

32' gol annullato per offside di Regolanti. Ora soffriamo i ritmi alti.

Mancano all'appello gli attaccanti: Melandri irriconoscibile, Castellani riconoscibilissimo.

36' Prima sbavatura in area di Catacchini che si fa soffiare palla ma in extremis mette una toppa.

39' conclusione di Tutino, il più pericoloso dei suoi, deviata in angolo. Sul destro di Loviso girata di testa di Mancosu, Scotti balza e rimette in angolo: quinto. E poi sesto.

40' esce Esposito infortunato, dentro Guerri.

43' Cejas regala un pallone a centrocampo con leggerezza e si vede Firicano saltare indiavolato.

45' Tacco di Docente in area che libera Pettarin, gran tiro a giro deviato in angolo da Iannarilli.

Finisce il primo tempo, Gubbio-Forlì 0-0. La notizia è che si può vincere.

Via alla ripresa, niente cambi.

53' fallo di Cejas e calcio piazzato dal limite per il Gubbio.

54' gol di Loviso, destro sul palo di Scotti che difendeva dietro alla barriera: Gubbio 1 Forlì 0.

61' non riusciamo a reagire.

63' Drudi controlla male in area e libera Guerri, tiro di parecchio sopra alla traversa.

69' Aldone ci risparmia gli ultimi 20 minuti di Castellani, dentro Rosafio.

70' Drudiiiii!!! Pareggio con un destro telecomandato sul quale Iannarilli si addormenta. Andiamo. Gubbio-Forlì 1-1.

Adesso segna Rosafio.

73' fantastico assist di Rosafio, Melandri di testa molle e centrale. Occasione Forlì!

75' fuori Bisoli dentro Capellini. Molto timido il Bisolino, nel complesso prova ordinata.

76' Rigore per il Gubbio, fallo di Arrigoni. Gol di Loviso, il terzo in due partite contro il Forlì.

79' cross di Capellini e colpo di testa di Drudi, centrale stavolta Iannarilli para.

Prato in vantaggio 2-1, La Pro Piacenza ha perso.

83' sette minuti alla fine, barcolliamo.

Drudi a terra si dispera, i fotografi a due passi lo ignorano. Sarebbe stata una gran foto.

87' Morga per Cejas.

87' colpo di testa di Mancosu a lato.

93' Iannarilli va a farfalle e poi abbatte Docente. Niente, secondo rigore negato al Forlì.

Finisce con i giocatori del Forlì che circondano l'arbitro e Firicano che li allontana.

83 commenti:

  1. ma drudi che testa ha! ... diffidato si fa ammonire per un fallaccio nella metà campo del gubbio!! ... rigore netto!!

    RispondiElimina
  2. Rigore CLAMOROSO negato al Forlì con la maglia rimasta tirata in modo evidente per vari secondi: telecronista rincoglionito, non si accorge del rigore e scambia Bisoli per Drudi.

    Era 10 volte più evidente il rigore negatoci oggi, piuttosto che quello assegnatoci contro nella precedente gara.

    Ora più che mai è un dato conclamato: ci stanno affossando gli arbitri (non ho dimenticato il gol annullato a Morga contro il Prato).

    RispondiElimina
  3. rischiamo di rimanere in dieci ... arbitro indecente!!

    RispondiElimina
  4. Contropiede gestito malissimo si poteva segnare zio rospo

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  6. Prato e pro Piacenza perdono dai ragazzi....

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  8. nostra fase difensiva da batticuore anche sui calci d'angolo ma s'intravvede la possibilità di vincere ... almeno una volta che ci giri bene!!

    RispondiElimina
  9. Ci hanno schiacciato per tutto il primo tempo, da parte nostra un catenaccio sconcertante e inutile per una squadra che dovrebbe cercare di ottenere i tre punti in ogni partita che resta: anche se abbiamo avuto alcune occasioni in contropiede, giocando così sulla difensiva non si va da nessuna parte.

    Quoto Riccardo: "Melandri irriconoscibile, Castellani riconoscibilissimo" ;-)
    Aggiungo anche Cejas riconoscibilissimo, purtroppo.

    Ma perchè cavolo non giocano Morga o Gliozzi al posto di quella nullità di Castellani??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. con la squadra in piena emergenza il tuo giudizio negativo è quanto mai esagerato

      Elimina
  10. concordo. secondo me buon forli nel primo tempo, sono mancate le punte altrimenti saremmo in vantaggio

    RispondiElimina
  11. arridaie cos to arbitro mi fate ridere....preferisco parlare di calcio un pareggio che finora è giusto con capovolgimenti da ambo le parti manca un guizzo

    RispondiElimina
  12. Ragazzi il Micio delle ultime partite mi sembra parecchio "svogliato"... speriamo riesca a buttarla dentro oggi,magari una marcatura lo rigenera e lo galvanizza!

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  14. GIOCHIAMO SENZA PORTIERE RAGAZZI!!!! COME SI FA A PRENDERE UN GOAL SU PUNIZIONE COSI?!?!? MA AVETE VISTO DOV'ERA SCOTTI?!?!? PRETENDO RIKY CASADEI IN CAMPO!!!

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  17. Ormai è inutile illudersi salvezza impossibile,siamo un malato sul letto di morte che si sta spegnendo piano piano ! Dove volete andare con un girone di ritorno così disastroso,allucinante. . .

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  19. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  21. Il prato ha pareggiato e sta spingendo x vincere..

    RispondiElimina
  22. Vedo durissima qualsiasi forma di salvezza...spero di sbagliarmi,di essere smentito...ma fra arbitri scandalosi,noi che non la buttiamo dentro neanche a porta vuota,il giocare senza portiere,avere dei difensori centrali da eccellenza,avere un centrocampo non da meno e l'assenza totale di un minimo pizzico di fortuna...la strada per ritornare dove siamo stati per un trentennio mi sembra abbastanza spianata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. disamina perfetta ... ma ce la dobbiamo fare

      Elimina
  23. Fanucci e BocaLon il prato vince. .. addio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speravi ancora di evitare i Play-Out...?
      Se non arriviamo ultimi, avremo fatto un miracolo...

      Elimina
  24. Siamo il nulla riusciremo a fare il girone di ritorno senza vincere una partita, pensiamo alla prossima serie D.
    Per adesso abbiamo imparato a perdere, per il resto si vedrà.
    Saluti Carlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sig. carlo ... ci sentiamo alla fine di questo campionato
      saluti.

      Elimina
    2. Avrei piacere di sbagliarmi, ma questa è una squadra spenta senza grinta e senza gioco, un malato terminale che non reagisce più a nessuna terapia.
      Saluti Carlo.

      Elimina
  25. Vorrei fare per una volta un po' di "dietrologia" , come si chiama in gergo...
    La mia è una domandina semplice semplice: quanto può costare ad una squadra (già di per sé piuttosto scarsina dal punto di vista della qualità) in termini di rigori e fuorigioco, SEMPRE fischiati contro, essere da quella parte che non è la parte del sig. Macalli?
    Secondo voi?
    Io non ci ho mai creduto...
    Incomincio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Incomincio anch'io a questo punto, siamo in due.

      Elimina
  26. Va bene, siamo scarsi, siamo decimati, sono stati fatto errori, tutto giusto ma non darci un rigore cosi plateale all'ultimo minuto è una VERGOGNA!!

    RispondiElimina
  27. Partita vergognosa del Forlì e arbitraggio altrettanto vergognoso: una volta raggiunto il pareggio per puro culo (cappella del portiere), cosa facciamo? Ci chiudiamo ancora in difesa e prendiamo, giustamente, il secondo gol. Tutta una partita giocata a difendere (che cosa???), di gestire il pallone non se ne parla e neppure di alzare il baricentro del gioco.

    Devo rivedere l'azione finale sul presunto rigore su Docente, ma comunque il nostro primo rigore al 6° minuto era grande come una casa e avrebbe cambiato totalmente la partita.

    I miei giudizi sarebbero troppo negativi? Siamo stati dominati dal Gubbio dal primo al novantesimo, una squadra che non vinceva da 14 gare ed era anch'essa con diversi titolari infortunati... dove vogliamo andare giocando così? Per me oggi è stata una delle trasferte peggiori del Forlì.

    Detto questo, anche se abbiamo giocato da schifo ed il Gubbio ha meritato la vittoria, ci hanno derubato di un'altra partita: sarà il caso di farsi sentire in Lega Pro e mandare la foto della maglia del nostro giocatore che viene stirata come se fosse un elastico in piena area??!

    Ah, per concludere: grazie ancora a tutti quelli (soci, tifosi, presidente) che hanno fatto fuori Rossi, grazie veramente, di cuore.
    Zero vittorie nel girone di ritorno, con Firicano siamo a 1 punto in 3 gare. Qualcuno si è convinto che non serve sbraitare e agitarsi coi giocatori dalla panchina per essere un buon allenatore o per fare commettere meno errori? No perchè qua tutti incensano gli allenatori di 'carattere' che urlano, ma non mi pare che questa strategia stia pagando.

    Concludo con un appello che andrà certamente a vuoto: rimettete Rossi in panchina, cazzo! Prima che sia troppo tardi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel vuoto. Si sente l'eco

      Elimina
    2. Lascia stare Rossi, il girone di ritorno ha detto la verità sul Forlì, una squadra mediocre in piena involuzione, gli allenatori contano poco a questo punto, non c'è il materiale e le basi su cui lavorare.
      Saluti Carlo.

      Elimina
    3. Con Rossi e con un organico inferiore qualitativamente a quello attuale, eravamo salvi alla 18° giornata, e se avessimo mantenuto la stessa media punti a quest'ora saremmo a metà classifica!

      Lascia stare Rossi??! Ma anche no!!

      Elimina
    4. mi dispiace ma sento in questo blog molte elucubrazioni incoerenti di ogni tipo e una dietrologia che non porta da nessuna parte perchè nel calcio non c'è mai la controprova ... oggi il forli in piena emergenza ha fatto la sua onesta partita secondo me indirizzata dall'arbitro ... non ho visto tutto questo dominio da parte del gubbio ... firicano è un sig. allenatore con un c.v. che i precedenti non hanno minimamente ... sarà molto difficile uscire dai play-out ma non credo che arriveremo ultimi e ce la giocheremo negli scontri diretti ... detto questo non commenterò più sino a fine campionato.
      statemi bene e solo FORZA FORLI'

      Elimina
    5. scusa Filippo: organico inferiore qualitativamente a quello attuale? in che senso?

      Elimina
    6. Nel senso che Rossi non poteva contare su Pastore, Rosafio, Morga, Gliozzi, e Forte non avrebbe mai giocato titolare perchè coperto da Melandri e Docente.
      Ovviamente non considero scarsi i nostri attuali difensori centrali, quindi per me la cessione di Guidi è ininfluente (le cappelle grosse le ha fatte anche lui): il problema è a centrocampo ed in attacco.

      Elimina
    7. mi dispiace ma non la penso così, quei nomi che hai fatto sono tutti giocatori inconcludenti ,nel senso che nessuno di loro è determinante ,e quindi se giocano in tre o quattro tutti insieme in una partita succede che vedi prestazioni come quella di oggi con il Gubbio

      Elimina
    8. scusa Filippo: organico inferiore qualitativamente a quello attuale? in che senso?

      Elimina
  28. Allora se vogliono retrocedere lo dicano chiaramente che mi risparmio di spendere 10 euro non si può prendere in giro la gente così. Al primo gol preso questi vanno in bambola se non era per la cappella del portiere non la raddrizzavi mai sta partita. Non capisco che cavolo protestano così platealmente sono ridicoli pensino a fare qualche gol in più che se ne sbagliano sempre troppi. Esame di coscienza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be andre x le proteste direi che sono legittime....cosa dobbiamo stare zitti anke quando veniamo platealmente derubati? Poi x il resto sono daccordo che facciamo schifo e senza la cappella non credo che avremmo mai pareggiato.

      Elimina
    2. probabilmente c'era un rigore alla fine ok ma non si può sempre giocare sull'episodio singolo....è una squadra spenta che sembra faccia di tutto per retrocedere...questo è quello che vedo

      Elimina
  29. Mettete un PORTIERE in PORTA!!! Anche oggi un goal lo ha fatto SCOTTI non il GUBBIO!!!

    RispondiElimina
  30. mi dispiace ma sento in questo blog molte elucubrazioni incoerenti di ogni tipo e una dietrologia che non porta da nessuna parte perchè nel calcio non c'è mai la controprova ... oggi il forli in piena emergenza ha fatto la sua onesta partita secondo me indirizzata dall'arbitro ... non ho visto tutto questo dominio da parte del gubbio ... firicano è un sig. allenatore con un c.v. che i precedenti non hanno minimamente ... sarà molto difficile uscire dai play-out ma non credo che arriveremo ultimi e ce la giocheremo negli scontri diretti ... detto questo non commenterò più sino a fine campionato.
    statemi bene e solo FORZA FORLI'

    RispondiElimina
  31. VEROGNA, BASTA,anche se ho l'abbonamento col cazzo che vengo con l'Ascoli domenica prossima !Non c'è la faccio a vedere retrocedere in questo modo il Forlì, è troppo doloroso !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, vedere retrocedere il Forlì in questo modo, senza nerbo nè voglia di lottare, è davvero insostenibile per ogni vero tifoso.

      Elimina
  32. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  33. P.S. : a differenza di tanti che commentano qui io il forli lo andrò sempre a sostenere allo stadio qualunque sia la serie che militerà di qui alla fine della mia esistenza ... vergognatevi voi.

    RispondiElimina
  34. Faccio notare cosa è accaduto ieri ai giocatori del Pisa al rientro dopo la sconfitta di Lucca (terza consecutiva): dieci ultras sono entrati nel pullman dei giocatori menando le mani contro alcuni di loro...

    Ovviamente episodio di inciviltà pura e delinquenza, ma di certo situazioni come queste a Forlì non capiteranno mai ed i signorini che scendono in campo lo sanno benissimo: non vedo una gran preoccupazione di retrocedere da parte di ciascun giocatore del Forlì...forse a questo punto, se i giocatori non se ne preoccupano molto e la dirigenza neppure, dovremmo iniziare a non preoccuparcene più neppure noi tifosi.

    In ogni caso se il Forlì retrocederà in D in questo modo vigliacco e dopo la scelta ottusa di cacciare un allenatore che stava facendo bene, il prossimo anno troverò altri passatempi domenicali venendo allo stadio solo per alcune gare ad inizio campionato, ed eventualmente a fine stagione nel caso ci si giochi la promozione (dubito fortemente che accadrà):
    seguo il Forlì da 25 anni, mi sono sciroppato tanta serie D e C2, ho vissuto numerose trasferte storiche e dopo averlo visto finalmente in terza serie per la prima volta, non ho più voglia di ricominciare da capo.
    Lascerò spazio alle giovani leve (?) che inizieranno a frequentare il Morgagni, io la mia militanza l'ho fedelmente eseguita...adesso sono stufo.

    RispondiElimina
  35. Caro Filippo 25 anni non sono poi un esagerazione,pensa a quelli che il Forli' lo seguono da una vita (40 50 anni e anche più)..Se non morsiamo noi che il Forlì ce l'abbiamo nel cuore da sempre come puoi pretendere che lo facciano i giocatori che sono qua di passaggio ...sigh!

    RispondiElimina
  36. Complimenti ai tifosi veri e non a tutti...i conti si fanno a fine campionato...a marzo è ancora prestino...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  37. Domenica prossima recuperiamo un mucchio di giocatori ragazzi e firicano potrà finalmente fare qualche scelta. non molliamo dai che è lunga ancora

    RispondiElimina
  38. Domenica prossima giochiamo contro la capolista...che è un po' più forte del Gubbio.
    Finchè la matematica non ci condanna si spera sempre, ma realisticamente oggi ho visto nei giocatori poca voglia e tanta rassegnazione...è questa la cosa grave, non tanto il gioco o il risultato.

    Il Melandri visto oggi per quanto mi riguarda avrebbe potuto benissimo essere ceduto alla Spal.

    RispondiElimina
  39. Caro Filippo 25 anni non sono poi un esagerazione,pensa a quelli che il Forli' lo seguono da una vita (40 50 anni e anche più)..Se non morsiamo noi che il Forlì ce l'abbiamo nel cuore da sempre come puoi pretendere che lo facciano i giocatori che sono qua di passaggio ...sigh!

    RispondiElimina
  40. FIRICANO, DAI UN CALCIO NEL CULO A CHI HA MOLLATO !!!!!!
    FORZA FORLI' !!!!!!!!!!!
    GUAI A CHI MOLLA !!!!!!!!!

    RispondiElimina
  41. Ero a Gubbio.... Molto la facciamo di nostro.... Tipo il Goal subito su punizione.... Ancora nn ho capito come ha fatto a nn pararlo.... Ma ci sono stati negati 2 rigori netti.... Quindi il resto lo fanno gli albitri... Con noi sempre scandalosi.... Cmq nn molliamo la salvezza è ancora possibile.
    Forza Forlí...!!!!

    RispondiElimina
  42. io leggo cose veramente.. ma non so neppure cosa dire,Forte e Guidi sono 2 giocatori che attualmente stanno facendo non bene benissimo,a Forli non c'erano e non ci sono le condizioni per giocare a calcio è inutile nascondersi dietro slogan,qualcuno non ci crede più...qualcuno tira i remi in barca,ma dove quando,noi siamo questi ,

    RispondiElimina
  43. Dopo 41 anni di "morgagni" non mollo di certo ora. Occorre però puntualizzare alcuni concetti.
    Firicano è un ottimo allenatore;
    La rosa del forli è, da gennaio, une delle più scarse;
    A settembre eravamo messi molto meglio e gli altri molto peggio;
    Chi molla ora sbaglia, lottiamo insieme Dino alla fine;
    Smettiamo di parlare di rossi; questi siamo e con questi ce la dobbiamo fare;
    Ora rientrano diversi giocare e l unico top Player rimasto ( Capellini );
    Spero si svegli il micio e spero di rivedere il Drudi di anno scorso, questo ne è la controfigura.
    tutti uniti fino alla fine.
    Fino alla fine forza galletto

    RispondiElimina
  44. Dopo 41 anni di "morgagni" non mollo di certo ora. Occorre però puntualizzare alcuni concetti.
    Firicano è un ottimo allenatore;
    La rosa del forli è, da gennaio, une delle più scarse;
    A settembre eravamo messi molto meglio e gli altri molto peggio;
    Chi molla ora sbaglia, lottiamo insieme Dino alla fine;
    Smettiamo di parlare di rossi; questi siamo e con questi ce la dobbiamo fare;
    Ora rientrano diversi giocare e l unico top Player rimasto ( Capellini );
    Spero si svegli il micio e spero di rivedere il Drudi di anno scorso, questo ne è la controfigura.
    tutti uniti fino alla fine.
    Fino alla fine forza galletto

    RispondiElimina
  45. La rosa del Forlì era forte quando c'era Rossi, ma è diventata scarsa a gennaio quando Rossi non c'era più...un modo direi geniale di spiegare il crollo verticale del Forlì, mica di parte, assolutamente obiettivo :-))))
    Spero che Rossi non legga queste enormità, altrimenti gli verrebbe voglia di iscriversi sul blog e di rispondere per le rime...

    Comunque ringraziamo il Teramo per avere abbattuto il San Marino: grazie agli abruzzesi siamo ancora vivi... (per modo di dire).

    Anche il Santarcangelo ha vinto ed è scappato: il loro Bisoli segna, mentre il nostro Bisoli perde palloni a centrocampo e raccoglie ammonizioni.

    Nella prossima gara con l'Ascoli...o si fa il Forlì, o si muore.

    RispondiElimina
  46. Qui non è questione di abbandonare la nave mentre affonda (Schettino docet)ma c'è aria di fine di un ciclo.Come ripeto io c'ero anche a Ronta, forse il livello più basso della storia del Forlì ma lì l'entusiasmo non mancava,la voglia di ricostruire.Quest'anno l'entusiasmo, nonostante giochiamo nella terza serie nazionale non c'è mai stato.Mi sembra tutto in tristi, forse il giocattolino si è rotto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Confermo la tua visione delle cose:
      quest'anno a inizio stagione il Morgagni avrebbe dovuto traboccare di entusiasmo ad ogni gara, invece i tifosi 'più rumorosi' sono sempre stati impegnati ad offendere ed inveire contro Rossi... Molti, ma proprio tanti non avevano capito che non eravamo più in C2 e neppure in D, ma in terza serie dove le partite sono tutte battaglie e si giocano sul filo del rasoio...dove una squadra con un organico mediocre come il Forlì non poteva aspirare a più di un campionato di media-bassa classifica come quello che Rossi stava conducendo.

      Elimina
  47. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  48. Spero che rossi si iscriva Filippo che veda come gioca tonti che lui non ha voluto confermare che veda come gioca forte che lui non vedeva ecc. Si la rosa di rossi era più competitiva perché più forte e con avversarie ancora non rinforzate come ora. Ma forse meglio smettere di parlare. P. S. Il Gubbio oggi non ci ha schiacciato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Il Gubbio oggi non ci ha schiacciato"

      Caro Gianluca, dalla tua ultima frase si capisce il tuo livello di obiettività. Chiunque abbia visto la partita di oggi lo può confermare: il pallone era quasi sempre nella nostra metà campo e nei piedi dei giocatori avversari, con i forlivesi ammucchiati in difesa.

      Elimina
    2. P.S. ovviamente questo non toglie che l'arbitro ci abbia RUBATO l'ennesima partita.

      Elimina
  49. Non si cercano Alibi, ma ripeto l'arbitraggio " scandaloso di oggi " 2 e dico 2 rigori non dati, questi sono fatti e nn chiacchiere... Io dico che le partite equilibrate come organici in campo sono seriamente condizionate da questi errori.... Lascio fare a Voi i conti dei punti persi dal Forlí a causa di queste fatalità... In ogni caso possiamo salvarci... Ma anche gli altri devono giocare in 11.....Forza Forlí .!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te, quest'anno gli arbitri ci hanno penalizzato pesantemente, e non si dica la solita frase fatta ( juventina ) "i torti e i favori arbitrali si compensano a fine campionato": non si compensa una benemerita mazza, e noi ce lo siamo sempre preso in quel posto.

      Oggi il rigore su Docente poteva anche non starci (dalle immagini non è così chiaro cosa è accaduto), ma il rigore SOLARE visto anche dai piccioni sulle tribune è stato quello non fischiato al sesto minuto, che ci avrebbe portati in vantaggio.

      Elimina

Dì la tua