domenica 18 maggio 2014

"L'ha parata di chiappa"



Un sublime Dall'Oro abbandona i formalismi nei minuti finali di Torres-Forlì, quando Melandri manca l'1-1 e condanna il Forlì: domenica prossima al Morgagni i biancorossi dovranno vincere, con qualsiasi risultato, per accedere alla finalissima.

Rossi ha scelto una squadra esperta e tuttaffatto rassegnata alla difesa. Ne è uscita, a sentir la radiocronaca, una gara equilibrata che i biancorossi avrebbero meritato di pareggiare. Il vantaggio offerto dalla classifica però è passato alla Torres che a Forlì avrà due risultati su tre a disposizione. Non è tantissimo ma è qualcosa con cui dovremo fare i conti. I sardi, invece troveranno ad attenderli un Forlì diverso negli uomini con Drudi, Djuric e speriamo anche Docente.

Ci aspetta una settimana lunga, che trascorreremo cercando di convincere amici, parenti e colleghi a far parte della cornice. Ci sarà bisogno di tutti.

14 commenti:

  1. Prima o poi collezionando occasioni da rete bisognerà anche iniziare a buttarla dentro: contro la Pergolettese ed oggi a Sassari non siamo stati molto cinici, speriamo che accada Domenica.

    E soprattutto speriamo in una cornice di pubblico almeno dignitosa per una promozione attesa da 30 anni: meno di 2000 forlivesi sarebbero inaccettabili, 2500 sarebbe un discreto numero, 3000 sarebbe una quantità all'altezza dell'evento, ma molto improbabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. torres1 - forli 0 tifosi a seguito settore ospiti 20 carabinieri forza torres

      Elimina
  2. io spero soltanto di non retrocedere altrimenti che i giocatori sappiano pure che crolla lo stadio!
    che si allenino pure con la pressione perchè domenica o si vincxe o si muore

    RispondiElimina
  3. Per quanto mi riguarda si tratterebbe di una mancata promozione, e non di una retrocessione: se andiamo nella Lega Pro unificata siamo un gradino sotto la serie B, se finiamo in serie D siamo due serie sotto la serie B come quest'anno.

    E' appunto per questo che bisogna vincere: perchè la terza serie nazionale a Forlì manca dal 1983...

    RispondiElimina
  4. voglio un Morgagni atomicooooooo

    RispondiElimina
  5. AVANTI TUTTA FORZA TORRES!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. Sì, è vero, ma abbiamo tirato 2 volte in porta. 2 volte. Guardando il filmato si vede che la Torres ha avuto almeno 5 o 6 occasioni. Non sono proprio buone premesse. Voglio crederci nonostante tutto...ma il gioco latita...

    RispondiElimina
  7. puttana rospa che gol s'è mangiato il Micio !!!
    Ha ragione Riccardo, questa settimana cerchiamo di convincere più gente possibile a venire allo stadio ! Sarà bel tempo, farà caldo e quindi tutti andranno alla spiaggia ...... siamo alle solite !
    E ha ragione anche Vicchi: domenica vincere o morire !!!!!!!
    capito giocatori ?????!?!!?!!??

    RispondiElimina
  8. Diciamo che l'1-0 si potrebbe recuperare ma ci vogliono le palle e giocare con il coltello tra i denti ma soprattutto ci vuole la grinta e la consapevolezza di credere veramente nel vivere oppure morire! !!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Guardando il video della partita su Sportube si ha una impressione diversa da quanto commentato nella radiocronaca: la Torres ha senz'altro avuto più occasioni di noi, almeno 6 azioni pericolose a fronte delle nostre tre.

    Alla fine ci è andata bene, potevamo soccombere con 2 gol di scarto ed invece ora abbiamo il match-point a disposizione al Morgagni.
    Le uniche due situazioni su cui si può recriminare in questa gara sono il gol subito, con Tonti che poteva davvero parare dato che il tiro è scaturito quasi dalla linea di fondo, e l'occasione di Melandri col rimpallo favorevole che è stata nettamente la più nitida palla-gol di entrambe le squadre.

    RispondiElimina
  10. L"ha parata di chiappa è vero ma l'errore di Melandri è stato grande come una casa, questo dandogli il merito comunque di aver creato l'occasione e di averci provato fino all'ultimo.
    Adesso dobbiamo vincere e sarà sicuramente dura...il problema sarà non prendere gol....
    Per il sassarese sopra: non è che avete molto da alzare la cresta...600 paganti e ho detto tutto....

    RispondiElimina
  11. si può dire tutto quello che si vuole ma se sbagliamo un gol come quello di melandri meritiamo di perdere il match. bravo lui a procurarsi l'occasione ma una volta arrivato li come fai a sparare una mozzarella come quella? sono troppo amareggiato
    max

    RispondiElimina

Dì la tua