giovedì 13 giugno 2013

Cangini e il mercato

Il sito Tuttolegapro ha ripreso oggi l'intervista uscita un paio di giorni fa sul Corriere Romagna. Eccola.

Tanti contatti, nessuna certezza. Il direttore sportivo del Forlì, Sandro Cangini, si sta muovendo a tutto campo, in attesa che l’assemblea delle società di Lega Pro di martedì decida se davvero, come proposto dal direttivo, l’elargizione dei contributi verrà vincolata all’età-media dei giocatori in campo, fissata a 24 anni. Solo quando saranno ufficiali le nuove regole, destinate a sostituire l’obbligatorietà dei tre Under, il diesse biancorosso cercherà di stringere le trattative avviate. «Aspettiamo qualcosa di definitivo - conferma - fortunatamente, nonostante fossimo nelle condizioni di programmare la prossima stagione con largo anticipo, non abbiamo preso accordi con nessuno, altrimenti ora sarebbe un bel guaio. Questo non significa che siamo con le mani in mano: ogni giorno ho almeno 20 contatti».
In questa fase d’incertezza, il diesse si sta muovendo in tutte le direzioni: «Lavoro a 360 gradi; ho trattative aperte con Bologna, Cesena (l’obiettivo è Paolini, ndr), Parma e Padova per i giovani, ma seguo anche una punta esperta come Bernacci, Longobardi, Ferretti, Del Sante. Chiaramente, poi, vorremmo tenere alcuni nostri giocatori. Ma prima di concludere qualsiasi trattativa, specie riguardante i senior, occorre una parola chiara della Lega sulle regole».
Le ultime indiscrezioni sembrano confermare la volontà di procedere con la media anagrafica: «Bisogna vedere come sarà declinata: ad esempio, la situazione cambia a seconda che il calcolo venga effettuato sull’età dell’undici titolare o dell’intera rosa, in più possono esserci sanatorie per i giocatori già sotto contratto. Fino a martedì, restiamo nel campo delle ipotesi». La società è pronta ad ogni evenienza, anche se, qualora la norma passasse così com’è, sarà un bel problema per il Forlì: gli unici ad avere un biennale sono Ginestra, Evangelisti, Petrascu, Melandri e Sampaolesi, con i primi tre che viaggiano oltre i 30 anni e, se schierati contemporaneamente, obbligherebbero Bardi a mandare in campo solo ragazzini: «E’ una norma fortemente limitativa e che aumenta ulteriormente il coefficiente di difficoltà di un campionato che, con 9 retrocessioni, sarà già di per sé durissimo. Personalmente, comunque, non credo che le società la faranno passare senza colpo ferire».
Nonostante molte scelte siano vincolate alle decisioni della Lega, in casa Forlì ci si sta organizzando: dei giocatori non sotto contratto, sicuri della conferma dovrebbero essere Vesi, Bergamaschi, Arrigoni, Casadei e Orlando. Di quelli col biennale resteranno di certo Sampaolesi e Melandri, mentre degli altri tre è Evangelisti quello con maggiori chance di restare. Il portiere Ginestra è un valore aggiunto e in termini di punti vale come un bomber, ma ha 34 anni. In più il Cesena vuole mandare a fare esperienza il numero 1 della Primavera, il nazionale Under 19 Riccardo Melgrati, che ai biancorossi piace. Infine c’è Petrascu, 31 anni, che ha mercato e potrebbe essere sacrificato come i senatori Sozzi, Mordini e Martini.

15 commenti:

  1. Mi fido del Cangio!!!

    RispondiElimina
  2. Dare via Mordini sarebbe un autogol

    RispondiElimina
  3. DAI CANGIO SO CHE CE LA FARAI !!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Quella della media d'età un regola assurda e discriminatoria alla faccia dello sport e della meritocrazia tanto sbandierata.
    Finirebbero per rimanere a spasso una marea di trentenni di lusso che hanno solo da insegnare ai giovani come stare in campo, invece vedremo pivelli viziati e privilegiati che non sono capaci neanche di stoppare una palla.
    Tale regola falserà i campionati, da una parte società forti finanziariamente che potranno fare a meno delle elemosine della lega mettendo in campo fior di gicatori navigati, dall'altra parte società con problemi finanziari che per ragrannellare qualche euro saranno costrette a mandare in campo formazioni composte da giovani di dubbia qualità.
    Il risultato saranno classifiche spaccate in due con squadroni che dominano ai vertici e squadrette con le pezze al culo che faranno di tutto per sopravvivere, contando che con questa norma ogni anno bisogna ridisegnare tutta la rosa per stare nella media d'età.
    Saluti Carlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono daccordo su tutto quello che ha scritto Pin pero' aggiungo solo una cosa: piena fiducia, comunque vada, a Cangini che Mai ha sbagliato

      Elimina
  5. Giusto! Carlo,secondo me l'asso calciatori farà il diavolo in quattro.NON permetterà l'inizio campionato,
    visto pure che in lega pro "1" non redrocedono e allora ancora tutti ragazzini. Ma dove si prendono tutti sti giovani ( CAPACI ).
    Se in giro non c'è niente o quasi!!! FENOMENI !!!!!!
    LA LEGA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pardon: errata corrige; RETROCEDONO.

      Elimina
  6. massimo cortini14 giugno 2013 09:55

    la regola paventata è un'assoluta porcheria !! non ci sono dubbi! però, tant'è.....
    Aspettiamo di vedere cosa decideranno martedì. Magari non decidono nulla e si prendono altri giorni ............

    In ogni modo, stiamo calmi ! Piena fiducia nel direttore Cangini !
    (ho letto molto pessimismo. Siamo al 15 di giugno, pazienza e sangue freddo !!!)

    FORZA FORLI' !!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. Per me la regola dell'età media dei giocatori non passerà, come è logico che sia... Vorrebbe dire creare tanta disoccupazione anche lì!! Mi meraviglio che simili proposte vengano addirittura vagliate e prospettate... E' proprio vero che ai vertici ne combinano ogni anno di tutti i colori... e sempre in peggio!!
    Comunque, per tagliare la testa al toro, se si compra qualche 24enne-25enne forte non si sbaglia!!! Semplice no??? ANIMOOOO FORLIIII'......
    ALE' FURLE' 72

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' ovvio che una regola del genere farebbe lievitare gli ingaggi di quei giocatori esperti di categoria intorno ai 24-25 anni mettendo in difficoltà le società che loro malgrado sono costrette per avere i contributi di stare al giochino stupido della media.
      Saluti Carlo.

      Elimina
  8. occhio !!!!! il forli deve valutare bene tante cose prima di cambiare molti giocatori alcuni di loro potrebbero tornare utile,soppratutto quei ragazzi che non anno dimostrato a pieno il vero valore per tanti motivi.non crediate che in giro ci siano tutti questi campioni,senza trascurare poi il fattore soldi. quanto potrà spendere il forli nel mercato2013 / 14 ?????.

    RispondiElimina
  9. Melgrati e Paolini sarebbero due under azzeccatissimii!!!

    RispondiElimina
  10. gianluca tosoni14 giugno 2013 19:47

    Su tuttolegapro c è la news . Preso Montorsi dal Bologna.... E uno! Dai cangio dai

    RispondiElimina
  11. Risposte
    1. Ottimo cangio!!!!
      Ecco chi e': http://blog.libero.it/footballscout/11572340.html

      Elimina

Dì la tua