mercoledì 10 ottobre 2012

Maestro Kalle



Stamattina alla Nave il Forlì ha fatto scuola. Un centinaio di bambini (uno con la maglia di Petrascu!) ha seguito a bocca spalancata la lezione di Alberto Calderoni. Che ha parlato di fair play, di gioco, di lealtà, di squadra, di compagni, di amicizia, di sport, del corpo, di volontà, di sconfitta, di felicità, di rimpianti.
Bello, bello, bello.

C'erano anche Marco Susanna che ha organizzato l'ambaradan oltre a Franco P. e a Giovanni Brunelli. I ragazzi (quarte e quinte elementari) hanno già in tasca il biglietto omaggio per Forlì-Pro Patria, i loro genitori pagheranno la metà.
Bello, bello, bello.

In programma ci sono altri nove (nove!) incontri nelle scuole forlivesi compreso uno nell'aula magna dell'Itis, al quale parteciperanno più di cinquecento ragazzi della scuola superiore.
Bellissimo, bellissimo, bellissimo.


Di seguito la lettera che Alberto ha inviato al blog

Intervengo doverosamente per fare qualche ringraziamento.
Alle persone del Forlì Calcio che hanno colto questa opportunità,agli istituti che hanno e(stanno ancora) accettato con entusiasmo la condivisione di questo progetto.

A MARCO SUSANNA soprattutto;con il quale condivido pienamente i nobili scopi del suo impegno e del messaggio che vogliamo inviare.
I bambini,i ragazzi,i nostri ragazzi saranno gli adulti di domani di conseguenza credo sia doveroso per noi spendere tempo a disposizione per cercare di trasmettere loro che lo sport(il calcio nel particolare)deve soprattutto, alla loro età, essere vissuto nella sua dimensione originaria e cioè come educazione fisica e sociale.Il Forlì calcio,in quanto tale,deve prestare massima attenzione a questo tipo di educazione e farsene promotore in quanto SIMBOLO ed ESEMPIO per tutti i giovani calciatori cittadini e non.
un grazie enorme va a Riccardo per l'attenzione e la visibilità che continua a dedicarci e di cui i valori di questo progetto necessitano.
a presto

Kalle

9 commenti:

  1. immenso Kalle !
    grandissima iniziativa !
    Magico Forlì !

    RispondiElimina
  2. Credo che questa iniziativa valga come una vittoria nel derby. Complimenti alla società che sta dimostrando di volere seminare. I frutti arriveranno comunque

    RispondiElimina
  3. BRAVISSIMI!! E' DA UNA VITA CHE DICEVO DI FARE QUESTE COSE!! GRANDE KALLE!! PORTA FIERA LA NOSTRA BANDIERA!! E INSEGNA AI BIMBI COSA VUOL DIRE AMARE LA PROPRIA CITTA'!!

    RispondiElimina
  4. Intervengo doverosamente per fare qualche ringraziamento.
    Alle persone del Forlì Calcio che hanno colto questa opportunità,agli istituti che hanno e(stanno ancora) accettato con entusiasmo la condivisione di questo progetto.
    A MARCO SUSANNA soprattutto;con il quale condivido pienamente i nobili scopi del suo impegno e del messaggio che vogliamo inviare.
    I bambini,i ragazzi,i nostri ragazzi saranno gli adulti di domani di conseguenza credo sia doveroso per noi spendere tempo a disposizione per cercare di trasmettere loro che lo sport(il calcio nel particolare)deve soprattutto, alla loro età, essere vissuto nella sua dimensione originaria e cioè come educazione fisica e sociale.Il Forlì calcio,in quanto tale,deve prestare massima attenzione a questo tipo di educazione e farsene promotore in quanto SIMBOLO ed ESEMPIO per tutti i giovani calciatori cittadini e non.
    un grazie enorme va a Riccardo per l'attenzione e la visibilità che continua a dedicarci e di cui i valori di questo progetto necessitano.
    a presto
    Kalle

    RispondiElimina
  5. Sei grande Capitano, che per primo saluti sempre tutti per strada, per primo davi l'esempio dentro ed ora fuori dal campo, per primo sei stato il nostro capitano!! Grazie Alberto maestro di umilta' e bonta'!!!!

    RispondiElimina
  6. Capitano gentiluomo.Grande Kalle!!

    RispondiElimina
  7. Un caro saluto e un abbraccio al nostro Mitico Capitano di tante battaglie... Siccome siamo dello stesso anno, ricordo quando ci si incontrava in piazza il sabato sera ed eravamo ancora minorenni: io già tifosissimo del Forlì e Tu iniziavi allora ad affacciarti in prima squadra (il primo anno fu con Varrella se non sbaglio)! Grazie di tutto!!! Magari ai miei tempi fosse venuto qualche giocatore del Forlì nelle scuole che ho frequentato... Avrei toccato il cielo con un dito!!! Portiamo tanti giovani allo stadio!!!! CIAO KALLE!!!
    STEFANO '72

    RispondiElimina
  8. finalmente un'iniziativa lodevole e prospettica,portata avanti da colui che è considerato dal tifoso forlivese "IL Forlì"
    Mauro

    RispondiElimina
  9. massimo cortini12 ottobre 2012 21:12

    importantissima iniziativa della Società affidata al grande uomo Kalle !
    complimenti a tutti !!!

    RispondiElimina

Dì la tua