mercoledì 12 settembre 2012

Noi, Ultras




Chiudiamo la faccenda Milazzo con questa lettera-sfogo di un ultrà biancorosso. Ragà, io dico solo una cosa, a tutti: domenica ho discusso a tavola con un parente il quale sosteneva l'imbecillità del calcio e dei suoi fans promuovendo al contrario sport a mio parere meno appassionanti quali basket e addirittura pallavolo. Non capiva quanto sia enormemente più complicato, emozionante ed eroico uno sport nel quale si gioca in undici, a schemi e strategie praticamente infinite, oltretutto coi piedi, davanti a decine di migliaia di appassionati. Non c'è niente di simile al mondo, punto, e infatti il pallone muove gente quanto le guerre mondiali.

Ecco: noi, io, voi, gli ultras, siamo tra quelle migliaia di tifosi. Chi nel petto ha la fiammella, chi un incendio, chi vede nella partita molto più di un pallone che rotola e chi vuole solo spassarsela per una domenica pomeriggio. Alla fine della fiera, però, difendiamo tutti lo stesso gioco. E in questo caso pure la stessa squadra, il Forlì. Non sbudelliamoci tra noi, vi prego.

Ringrazio apertamente tutte le persone che ci hanno fatto i complimenti per la trasferta, per noi si era una trasferta storica ma che sia Milazzo o Portomaggiore ci interessa esserci e appendere le nostre pezze.
Invece voglio sottolineare il solito atteggiamento spocchioso di alcuni forlivesi che nonostante i sacrifici fatti per essere in sicilia (qualcuno ha rinunciato ad una vacanza visto che i soldi sono quelli che sono) si sentono superiori e pronti a criticare. Vedere gente che dice "che tonti 2000 km per vedersi la partita sulla collina, ma fatevi la tessera" fa davvero tristezza e rabbia! Gente che sta comoda seduta in tribuna, che non sa cosa sia una trasferta e che invece di ammirare ciò che fa un gruppo di ragazzi volenterosi di seguire la propria squadra del cuore è pronta a criticare ogni scelta. La linea del gruppo, si sa, è di non tesserarsi in quanto viene vista come un decreto che lede la libertà, l'abbiamo detto e ripetuto ampiamente, la gente sa dove trovarci se vuole criticarci o "imporci cosa fare". Dietro una tastiera è davvero semplice parlare.

SOLO PER NOI E PER FORLI'

19 commenti:

  1. Grazie fantini per aver pubblicato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. potresti non abusare di un nome di un gruppo (ultras forlì) che oltretutto segue uno sport inferiore (cit.) da 15 anni?

      Elimina
    2. Mamma mia quanto siamo offesi!!! Io credo che dietro al nickname ultras forli ci sia un ragazzo che sia un ultras e che sia di forli, quindi non vediamo sempre il pelo nell'uovo dai, se no qui non si finisce piu'!!!
      Ps spero non ci sia un gruppo che si chiami vicchi alessandro se no sono fottuto e non posso piu scrivere;)

      Elimina
  2. Carissimi Ultras, grazie per sostenere sempre i colori biancorossi del Galletto in ogni parte d'Italia, sfidando le distanze, le critiche e tutte le altre avversità!! Quand'è che fate un po' di nuove sciarpe, magliette o altri gadgets da vendere e per vestire il tifoso?? Oltre che per colorare il Morgagni sempre a festa?
    Un abbraccio e ci vediamo domenica contro i Grigi d'Alessandria!!! Ma quanti ne verranno...?
    ALE' FURLE' '72

    RispondiElimina
  3. allora le sciarpe dobbiamo decidere il disegno e verranno messe in produzione... Sono nei nostri piani! Per quel che riguarda gli alessandrini i loro ultras non sono tesserati... non so quanti tifosi normali verranno! I loro ultras dovrebbero venire e se non entrano rimangono fuori

    RispondiElimina
  4. http://www.tuttolegapro.com/?action=read&idnotizia=53862 leggete ciò che dice nella copertina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che cosa si legge che non riesco a aprire??

      Elimina
    2. Ho letto ora: EROICI!!! Gran bella soddisfazione avere la copertina dedicata nel sito della Lega Pro ed esser così elogiati pubblicamente!!
      DAIII BURDEELL...

      Elimina
  5. Chiedo scusa per il termine 'inferiore'. Mi è scappato, intendevo altro e l'ho corretto

    RispondiElimina
  6. Grazie Grazie Grazie Grazie!

    RispondiElimina
  7. BRAVI RAGAZZI IL FORLI' E' UNA FEDE: IN CAMPO, SU UNA MONTAGNA, DIETRO UN CANCELLO, IN TRIBUNA O GRADINATA!
    SONO STATO ULTRAS TANTI ANNI FA' FACEVAMO UN PO' DI CASINO CON TAMBURI, SIRENE, BANDIERE, TROBE, ECC. MA NON ABBIAMO MAI FATTO A BOTTE... SONO SICURO CHE SARA' COSI' ANCHE PER VOI

    pardo

    RispondiElimina
  8. Pardo mi dispiace ma lo scontro leale è nella mentalità ultras, chi non si scontra non è ultras...

    RispondiElimina
  9. lo scontro è alla base della vita ultras... scontro leale, senza mettere in mezzo chi ultras non è o chi nn ne vuole. se parliamo di vandalismo gratuito o gesti infami è un altro paio di maniche.. ma lo scontro è alla base dell essere ultras, se no sei un semplice tifosotto...
    comunque invece di criticare , portate rispetto a ragazzi che nonostante mille difficoltà sono sempre al fianco del galletto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Propongo un gemellaggio al ritorno coi tifosi del Milazzo!! Se e' vero che Vi hanno sostenuto, approvato e anche pagato da bere... Sono anche rossoblù come gli amici di Gubbio!! Che ne dite??

      Elimina
  10. qualcuno sa spiegarmi perchè, un bel giorno, un ministro della repubblica italiana,da lui oltretutto ripudiata tanto per capire di chi stiamo parlando, ha deciso che la tessera del tifoso avrebbe d'incanto risolto tutti i problemi della violenza del tifo calcistico, mentre negl'altri sport nulla serviva per seguirli, ma la cosa che più sorprende è che nessuno di chi legifera ha mai pensato di abolirla, visto la totale inutilità, nei paesi con problemi simili ai nostri le soluzioni adottate son ben altre(vedi inghilterra) la si và alla partita semplicemente pagando il biglietto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Fausto!! In attesa delle prossime trasferte con la nostra bella supporter card, Ti mando un caro saluto e un abbraccio sul blog che, grazie a Te, ho scoperto e su cui ho iniziato a scrivere... FORZA VECCHIO CUORE BIANCOROSSO!!! Come inneggiava un vecchio striscione del Morgagni... ALE' FURLE' 72

      Elimina
  11. dico anche io la mia: io non sono ultras ma tifoso!!!
    non mi vergogno a dirlo !
    mi sembra stupido andare in giro per stadi e iniziare 'scontri' contro altre persone in quanto sono essere pensante con ragione e non animale!
    le 'cavolate' si fanno nella vita ma ci devono servire per imparare!
    che cazzo mi serve andare in giro a picchiare o peggio essere pestati da altre persone che semplicemente la pensano diversamente da me riguardo ad una fede calcistica!
    io rispetto i ragazzi che sono nel mio settore perchè alcuni sono cresciuti cone me, altri c'erano già ed altri ancora li ho fatti crescere io!
    e proprio di questi voglio parlare e lo faccio senza vergogna: io quando fondai 9 anni fa il gruppo di certo non insegnavo a quei 2/3 ragazzi a fare risse però il galletto lo abbiamo sostenuto e come in questi anni, mossi da un amore verso il galletto e non un odio verso gli altri!!
    sempre stato contrario a fare 50 cori contro gli altri e 10 per noi, ho sempre preferito il contrario, perchè cmq lo sfottò ci sta sempre!!
    cmq per questo mi hanno sempre detto che i RABBIOSI FORLI' erano la vergogna del tifo!!!
    ragazzi quando creai il gruppo con altre 2 persone noi eravano TIFOSI rabbiosi!!!
    io a questo punto sono TIFOSO e non ultras!
    rispetto il pensiero degli altri ma non sempre posso condividerlo!

    RispondiElimina
  12. ah riguardo la tessere è una vaccata dello stato come ho già detto parecchie volte danneggia non migliora

    RispondiElimina
  13. Posso capire che non condividi il pensiero vicchi! Ma la gradinata è ultras e per quel che riguarda me e tutti gli altri la pezza rabbiosi è una pezza ultras...

    RispondiElimina

Dì la tua