giovedì 30 agosto 2012

Pardo Pro



Martedì mattina Pardo e il vicepres Davide Bellini sono stati in Lega Pro, a Firenze.
Di seguito il report che l'addetto stampa del Forlì ha gentilmente vergato per aggiornare i lettori del blog:

L’Assemblea generale della Lega Pro, nella lussuosa nuova sede di Firenze, ha approvato all’unanimità il progetto di destinare il 50% di quanto verrà del 6% della ex Melandri per i diritti televisivi, alle politiche di sostegno per l’impiego dei giovani calciatori. Sessantaquattro le squadre presenti, su 69, tra le quali il Forlì rappresentato dal Vice Presidente Davide Bellini. Oltre a Macalli alla riunione hanno partecipato, tra gli altri, il Direttore della Lega Pro Ghirelli, il Presidente della Lega Dilettanti Tavecchio e, tra i presidenti, anche Lotito, numero uno, oltre che della Lazio anche della Salernitana, neo promossa in Seconda Divisione.
Il Presidentissimo Mario Macalli ha dichiarato: “E’ la conferma che abbiamo il pieno sostegno dei club nel perseguire la politica di sostegno per valorizzare i giovani calciatori italiani. E’ un giorno importante quello di oggi, sancito dal voto unanime dei club di I e II Divisione. E’ il risultato di un tenace e intelligente lavoro di anni della Lega Pro. Oggi, negli altri campionati (A e B), si sceglie, data la crisi economica, di far giocare giovani calciatori. Noi lo abbiamo fatto anticipando la crisi ed, oggi, abbiamo un segno netto che indica un’assonanza totale tra Lega Pro e club”.
L'Assemblea ha anche approvato, all'unanimità, le proposte del presidente Macalli relative allo Statuto Federale: la Lega Pro e' coerentemente a difesa della autonomia della FIGC, e' concorde nella diminuzione del numero dei consiglio federale da 27 a 20 e nell'ambito di questo numero alla Lega Pro spettano tre consiglieri federali. Si è anche parlato della riforma del format in un’unica categoria che sarà proposto dagli organi della Laga Pro alle altre componenti federali.
Nel pomeriggio c’è stato l’incontro con gli addetti stampa delle società col regista televisivo Popi Ponnici, che ha illustrato un progetto per la realizzazione di un sito con la sintesi settimanale di tutte le gare di Lega Pro e col forlivese Marino Bartoletti che ha presentato la proposta di una trasmissione televisiva settimanale che racconterà, attraverso le sfide sul campo, le più svariate realtà delle città dove queste sfide andranno in scena. Bartoletti, tra l’altro ha parlato della storia del Forlì suscitando l’entusiasmo di Franco Pardolesi, addetto stampa biancorosso, presente all’assise fiorentina.

9 commenti:

  1. il Forlì manda Pardolesi alla riunione di Lega, e poi Fantini se ne fa caso che la "macchina societaria" ultimamemte si sia inceppata ....... ma di cosa ti meravigli ???????????????
    Finchè Conficconi,Bellini,Castellucci & Co non si mettono in testa di darsi un'organizzazione "professionista" e continuano a dare potere a questi personaggi la macchina non può fare altro che incepparsi !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè la gente dimentica così in fretta????Vi ricordate dove eravamo finiti coi" grandi " personaggi !!!!A chi dobbiamo l'onore di essere rinati dalle ceneri??? A gente come Pardo e a pochi amici che non hanno mai mollato, che passo dopo passo hanno coinvolto persone serie e amanti dello sport che senza guadagnarci una lira ci hanno portato in lega pro ! ti sembra poco ??? Sinceramente io mi sento onorato che siano loro a rappresentarci!!!Hanno come lo chiami tu "il potere "che si meritano..... e stai certo che loro troveranno tutte le strategie " professionistiche" affinchè non si inceppi nulla!!!Sii più ottimista amico abbiamo bisogno di energia positiva non di polemica sterile!!

      Elimina
    2. massimo cortini2 settembre 2012 09:49

      i meriti di aver contribuito alla rinascita dalle ceneri non glieli toglie nessuno (almeno, io non glieli tolgo); tutto un altro discorso dire che Pardo sia l'uomo giusto "addetto-stampa" e che il Forlì si debba dare un'organizzazione professionistica al più presto ........... discorsi lunghi e difficili da fare per iscritto (almeno per me)

      Elimina
  2. Rispetto le opinioni ma io per Pardo ho un debole. Al di là dell'aspetto umano, non dimentichiamoci che lavora gratis. E non è che puoi chiedere a qualcuno di lavorare gratis e poi lamentarti ogni due x tre per quello che fa.

    RispondiElimina
  3. Ce ne fossero dei Pardo, una persona che come pochi dedica buona parte del suo tempo per il Forlì. Chi di noi può dire di se stesso la stessa cosa?
    Claudio

    RispondiElimina
  4. Ce ne fossero dei Pardo, una persona che come pochi dedica buona parte del suo tempo per il Forlì. Chi di noi può dire di se stesso la stessa cosa?
    Claudio

    RispondiElimina
  5. Complimenti Franco per aver rappresentato l' F.C. Forlì nel Palazzo del Calcio, un'importante responsabilità.

    Cristian Ercolani

    RispondiElimina
  6. Lavorava gratis anche il segretario dell'Este e si vede come abbia lavorato bene
    ha lavorato bene per noi!!!
    Chi più spende meno spende, è un detto che spesso ci prende.

    RispondiElimina

Dì la tua